lunedì 7 gennaio 2008

NUOVO POST CONTINUAZIONE DI BENVENUTI

Ho reso il post sopra commentabile e sto cercando di salvare questo.

Scusate ma l'assistenza lascia molto a desiderare.

Dario_71

9.284 commenti:

1 – 200 di 9284   Nuovi›   Più recenti»
Dario_71 ha detto...

Ciao a tutti e BuonAnno,
perdonate il ritardo ma sono potuto intervenire solo ora
per aggiornare un po' il blog causa lavoro, vi ho letto con piacere come sempre ma interventi sul blog ho potuto farli solo adesso vi ringrazio della comprensione, spero di poter essere più presente nei prossimi giorni.

Dario_71

Anonimo ha detto...

Grazie a Te Dario, grazie per la possibilità che ci dai per rimanere in contatto tra di noi, grazie per la pazienza e la disponibilità nell'aggiornare il blog, e infine grazie per il preziosissimo "dono" dell'allestimento di questo servizio.

Un abbraccio e un saluto a tutti.

Tony.

Garfield ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

ciao a tutti da rocco buon anno
carmela anche tu ai fatto un blog? ciao

Anonimo ha detto...

novitaaaaaa
nessuno sa novitaa chatchatcchatchat hat

Anonimo ha detto...

carmela con il mio pc nn si risce neanche più a chattare spero che almeno vi incontrate voi altri, ho visto che sei entrata scusami ancora

gabriela ha detto...

ciao a tutti finalmente riesco ad entrare grazie DARIO.
un felice anno a tutti e speriamo a presto con qualche novità

aster33 ha detto...

...dalle sezioni unite ancora niente...

aster33 ha detto...

leggete cosa scrive l'avv. lazzarini sul suo sito.

Anonimo ha detto...

e quale è il sito dell'avv lazzarini?? grazie

Bnedetto ha detto...

Buongiorno a tutti/e.
Ho trovato e letto, il sito è:
www.studiolegalelrs.it

Anonimo ha detto...

Le sigarette e vari altri tabacchi hanno subito l'aumento, "pubblicato in GU di oggi". Cosa significa? Che cominciano a raccattare i soldi per noi?

aster33 ha detto...

@ x tutti
nn mi stancherò mai di ripetere che se i trasfusi occasionali nn si organizzano finirà come nel 2003!!!
SAREMO FATTI FUORIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Anonimo ha detto...

Aster. Siamo pronti ad alzare le barricate, ma fonti di fiducia mi dicono di stare tranquilli. Questa volta non ci saranno "sgambetti" e ci credo perchè la questione è diventata di dominio pubblico quantomeno nell'ambiente politico e nessuno certamente osa rischiare di rimetterci la faccia "e la poltrona" per favorire qualcuno!! Eventualmente però, se sarà il caso, saremo pronti ad intervenire tutti insieme.

Ciao, Tony.

Anonimo ha detto...

Mi auguro più ottimismo da parte di tutti .
Non ci fasciamo la testa prima di rompercela !
Piantiamola una volta per tutte con questa storia che i trasfusi saranno dimenticati.
PERCHE' NON E' COSI !!!!

goldrake ha detto...

Qualcuno sa che fine ha fatto il decreto per l'art.4 della 229.....chi lo sa puo' postare le novità....grazie.

Anonimo ha detto...

Per aster. Complimenti come fiducia sei a zero. Non essere pesimista facendo così fai solo confusione e non aiuti a nessuno.
Un saluto a tutti.

Ettore

aster33 ha detto...

sarà! nn immaginate quanto io speri di aver torto! vedremo....

speranza ha detto...

11-01-2008 sezione: HOME_INITALIA


Sangue infetto, il reato è omicidio o lesioni colposi:
la Cassazione allunga i tempi per i risarcimenti


ROMA (11 gennaio) - Le Sezioni unite civili della Cassazione hanno allungato i tempi di prescrizione per l'azione risarcitoria legata alla vicenda delle trasfusioni con sangue infetto effettuate nelle strutture sia pubbliche che private. Le persone che hano contratto il virus hiv o quello dell'epatite hanno dunque più tempo per chiedere il risarcimento dei danni subiti al Ministero della Salute. Le sentenze sono state depositate oggi e rese note ai soli difensori degli emotrasfusi contagiati dal sangue infetto.

Le motivazioni. - «Nelle ipotesi di infezioni da Hbv, Hcv e Hiv a seguito di trasfusioni con sangue infetto - scrive la Suprema Corte - eseguite in strutture pubbliche e private, non si configura il reato di epidemia colposa, per la mancanza dell'elemento della volontaria diffusione di germi patogeni, bensì quello di lesioni o omicidio colposi. La prescrizione per l'azione di danno nei confronti del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla tracciabilità del sangue decorre non dal giorno della eseguita trasfusione, né da quello in cui sono rilevati i primi sintomi della malattia, bensì dal giorno in cui il danneggiato abbia avuto consapevolezza della riconducibilità del suo stato morboso alla trasfusione subita.

«L'onere della prova della provenienza del sangue utilizzato e dei controlli eseguiti grava non solo sul danneggiato - si dice nella nota stilata dal Primo presidente Vincenzo di Carbone - ma anche sulla struttura sanitaria che dispone per legge o per regola tecnica della documentazione sulla tracciabilità (principio della vicinanza della prova). Per il nesso di causalità sono adottate le norme fissate dal codice penale lette alla luce della peculiarità del criterio di imputazione della responsabilità civile. La responsabilità ministeriale per i casi di infezione da Hcv e Hiv (scoperti negli anni '80) decorre dalla scoperta del virus dell'epa e B (anni '70)».

aster33 ha detto...

la sintesi è quella dello studio lazzarini.
Le poche indicazioni sembrano positive per noi. Chi x primo riesce ad avere il testo integrale, lo posti per favore!!!

aster33 ha detto...

La sentenza è la n° 581/08. Nessun romano può andare domani in cassazione x fare una fotocopia?

Anonimo ha detto...

E la favola si è conclusa.
Chi ha avuto e chi ha dato.
Anche la corte ci ha beffati. Ma dico io che teste di cazzo sono questi.
Cinque anni dalla domanda di indennizzo per la prescrizione.
Bastardi che senso ha prescrivere i danni delle persone. Questa è una piccola Italietta alle soglie dello sfascio totale. E poi vanno al G8 ma ci vuole proprio coraggio.
Sono comunque certo che costoro pagheranno il conto all'Eterno e lo pagheranno molto ma molto caro.
Saluti a tutti e da adesso in poi usate il blog solo per mandare bestemmie a questi grandissimi porci.

aster33 ha detto...

leggiamo prima tutta la sentenza: nn è detto che sia così!!!!

aster33 ha detto...

La prescrizione per l'azione di danno nei confronti del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla 'tracciabilità' del sangue - spiega il comunicato della Cassazione, firmato dal Primo presidente Vincenzo Carbone - decorre non dal giorno della eseguita trasfusione, nè da quello in cui sono rilevati i primi sintomi della malattia, bensì dal giorno in cui il danneggiato abbia avuto consapevolezza della riconducibilità del suo stato morboso alla trasfusione subita".


Il comunicato ufficiale dice qst e nn altro.

Leggiamo la sentenza: la sentenza è pubblica ognuno può andare in cassazione già domani e chiedere una copia

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
manteniamo la calma e non fasciamoci la testa prima di farci male.

La notizia di oggi è un traguardo importante.
Aspettiamo di leggere la sentenza per intero, che spero qualcuno possa postare nel blog,e poi avanzeremo conclusioni.

Adesso bisognerà aspettatare il decreto attuativo del Ministero della Salute, che dovrebbe, (obbligatorio l'uso del condizionale)essere emanato entro Marzo 2008.
A rigor di logica, dovrebbe ricalcare lo stesso che fu emanato per gli emofilici il 141/2003, dopodichè potranno essere stipulati gli atti transattivi previa rinuncia del perseguire azione legale.

Un saluto a tutti.

Pierresse

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
aster33 ha detto...

info certe solo leggendo la sentenza integrale della cassazione
penso che domani si conoscerà e cmq lo studio lana avrà già la copia integrale della sentenza

Anonimo ha detto...

ROMA - Le persone che hanno contratto l'epatite o l'Hiv in seguito a trasfusioni con sangue infetto effettuate nelle strutture sia pubbliche che private, da oggi hanno più tempo per chiedere il risarcimento dei danni subiti al Ministero della Salute. Lo hanno deciso le Sezioni unite civili della Cassazione allungando i tempi di prescrizione per l'azione risarcitoria.

"La prescrizione per l'azione di danno nei confronti del Ministero della Salute per omessa vigilanza sulla 'tracciabilità' del sangue - spiega il comunicato della Cassazione, firmato dal Primo presidente Vincenzo Carbone - decorre non dal giorno della eseguita trasfusione, nè da quello in cui sono rilevati i primi sintomi della malattia, bensì dal giorno in cui il danneggiato abbia avuto consapevolezza della riconducibilità del suo stato morboso alla trasfusione subita".

In questo modo gli 'ermellini' hanno dunque allungato i tempi entro i quali chi è stato contagiato può iniziare la causa contro il Ministero della Salute. Proprio su questo punto la stessa Suprema Corte, con decisioni delle singole sezioni civili, aveva espresso orientamenti contrastanti. "L'onere della prova della provenienza del sangue utilizzato e dei controlli eseguiti, grava non solo sul danneggiato - prosegue la nota di Carbone - ma anche sulla struttura sanitaria che dispone per legge o per regola tecnica della documentazione sulla 'tracciabilità' (principio della vicinanza della prova)".

Riunendo i numerosi ricorsi i giudici hanno inoltre stabilito che a seguito delle trasfusioni con sangue infetto, "non si configura il reato di epidemia colposa, per la mancanza dell'elemento della volontaria diffusione di germi patogeni, bensì quello di lesioni o omicidio colposi".

Infine, "la responsabilità ministeriale per i casi di infezione da Hcv e Hiv (scoperti negli anni '80), decorrere dalla scoperta del virus dell'epatite B (anni '70).

PENSO SIA PIù LOGICO QUESTO ARTICOLO CHE NON PARLA DI ANNI PER L'ASCRIVIBILITà
ROCCO

Anonimo ha detto...

Secondo il mio modesto avviso significa che : chi ha avuto sentenza ma verso la quale il ministero ha fatto ricorso in Cassazione va in prescrizione; chi non ha ancora avuto una sentenza favorevole va in prescrizione se sono passati 5 anni, se sono gli eredi aventi causa allora sono 10 anni per la prescrizione. Mi pare che così facendo gli aventi dirtto alle transazioni si riducono enormemente. Spero di sbagliare con tutto il cuore.Aster33 sei daccordo?

aster33 ha detto...

Nn sono d'accordo: qualunque sia il contenuto della sentenza essa rappresenta certamente un grosso passo in là rispetto alla precedente sentenza della III sez. del 2005.
L'interpretazione che ne ha dato l'ultimo intervenuto nn è giuridicamente corretta.

Detto tra noi, mi sa che tony qlk "dritta" giusta ce l'aveva già.

Anonimo ha detto...

Aster.

La "dritta" come Tu la chiami, è l'attenta lettura della relazione n. 35 del 31 marzo 2007 depositata dall'Ufficio del Massimario e del Ruolo della Cassazione per favorire "agevolmente" le conclusioni della Suprema Corte a S.U.

Detto questo, i Giudici di merito, confermando la tesi contenuta sulla prescrizione, sono andati oltre le aspettative, stabilendo la responsabilità a partire dagli anni '70 anche per le infezioni da HIV contratte a seguito di trasfusioni mentre nella relazione si indicava "giusta" una responsabilità a partire da 1985!!

Ricordo a tutti i danneggiati, sopratutto a coloro che dovessero essere esclusi per prescrizione, dal risarcimento, che nei ricorsi definiti c'è anche quello di richiesta di ammissione per trasfusi e Operatori Sanitari, titolari dell'indennizzo L. 210/92, ad ottenere l'una-tantum del 30% dal manifestarsi della patologia! Sarà, forse, una magra consolazione, ma, se le S.U. si sono pronunciate favorevolmente, significherebbe, "per le 2 categorie sopradette", che chi ha contratto infezioni, per esempio, 20 anni fà, potrebbe aver diritto agli arretrati del lungo periodo e all'aumento, del 30% dell'indennizzo di cui oggi beneficia. Ovviamente per saperlo con precisione bisognerà aspettare di leggere la sentenza in toto!!

Buona giornata a tutti.

Tony.

aster33 ha detto...

@ tony
mi spiace, ma l'una tantum del 30% nn può essere stata riconosciuta x la semplice ragione che la cassazione a differenza della corte costituzionale nn è giudice delle leggi, ma applica la legge, senza poterla modificare.
Ho letto i giornali di stamani e nn si capisce una mazza sulla questione del tempo: alcuni giornali dicono che la "retrodatazione" agli anni 70 riguarda sia l'HIV che l'HCV, altri che essa riguarderebbe solo l'HIV; anche per la decorrenza e la durata della prescrizione vi sono annotazioni giuridicamente nn corrette.
Stanotte nn ho chiuso occhio. Possibile che nn vi sia uno di rm che vada in cassazione fino a mezzogiorno x fare una copia della sentenza?
la sentenza è pubblica e possono darla a tutti. L'associazione I Defini nn può mandare qlkn?
o anche massimiliano conforti e mi par di ricordare che anche gabriella sia di roma?
un picccolo sacrificio x tutti? no?

Anonimo ha detto...

Non te la danno la mattina per la mattina, settimana prossima andrà qualcuno a richiederla e poi gli verrà data nei giorni a venire.

Anche se l'epoca è ribaltata a quanto si è capito molto probabilmente il termine di prescrizione è di 5 anni dalla domanda di indennizzo.

Anonimo ha detto...

deny

buon giorno a tutti.
lunedì le associazioni avranno a disposizione i riscontri scritti che tutti noi aspettiamo con ansia( al riguardo gabriela è fuori ROMA ed indisponibile)
Comunque va delineandosi che la prescrizione sarà di 5 anni e avrà inizio dall'accettazione della 210/92.

Negli anni hò fatto più volte la richiesta del 30% dalla scoperta della malattia e non dal mese successivo alla domanda x l'indennizzo. Mi hanno sempre risposto( ultima volta a settembre scorso), che questa richiesta riguarda solo i vaccinati.
E quindi inamissibile, mi sembra strano (sigh) che questa norma cambi.
Se le cose stanno così si apriranno molti scenari nuovi, la maggior parte si troverà senza speranza ma come gli esclusi di vecchia data.Lo STATO di certo non negherà un "compenso" per i torti subiti, ma lo STATO e la politica tutta quindi detterà le regole che saranno più povere ma probabilmente riguarderà un pò tutti.
Questo x evitare che scoppi una CAMPANIA 2 e quindi allargare i consensi elettorali.
mandi,mandi

Anonimo ha detto...

http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=16033

Magrini in TV su Processi e Risarcimenti

Anonimo ha detto...

deny
notizia dell'ultima ora.
il giudice del lavoro hà dato ragione ad emotrasfuso sul 30% degli aretrati dalla conoscenza della malattia e non dalla data (un mese dopo) della domanda dell'indennizzo.
Forza e coraggio a tutti

aster33 ha detto...

sul 30% c'è già stata una sentenza della corte costituzionale: solo una nuova legge può cambiare le cose.

che siano 5 gli anni della prescrizione nn ci piove (dieci in caso di decesso). Il problema è da quando decorrono. La cass ha escluso come termine di decorrenza sia il giorno della trasfusione (ma qst lo dicevano solo quelli dell'avvstato), sia quello della c.d. obbiettivizzazione della malattia. Restano le altre due ipotesi: da quando è stata fatta la domanda x la 210 (e se 1 nn l'ha mai fatta?) o da quando si è avuto conoscenza delle risultanze della CMO (il che accade molto tempo dopo).
Ve ne sarebbe una terza: da quando il danneggiato ha saputo che il contagio è avvenuto per il comportamento colposo del ministero, che ha omesso la "tracciabilità" delle sacche di sangue (c.d. "termine mobile"; ad es. è stato informato da altri ovvero l'ha appreso leggendo o x altra via). Tutto qui sta il problema

gig ha detto...

Sono un operatore sanitario, in attesa di indennizzo, febbraio o marzo 2008? Sino a ieri eravamo esclusi da tutto, ora i titolari della 210/92 potrebbero addirttura avere l'una tantum del 30%, magari?e quelli in attesa di indennizzo rientrerebbero successivamente?
Aster hai ricevuto la mia mail? rispondi, grazie a tutti, il blog riprende vitalità.

Anonimo ha detto...

Da quando si è fatto domanda di indennizzo.

aster33 ha detto...

la sentenza della cassazione ce l'ha magrini dei politrasfusi.
l'ho vista nel filmato di repubblica.it: è "lunga" 32 pagg.

Anonimo ha detto...

aster scusa perchè non lo contatti il sig. Migrini e, gi suggerisci di pubblicarla nel sito dei politrasfusi
grazie

aster33 ha detto...

e come faccio, coi segnali di fumo?

Anonimo ha detto...

11-12-2006: Quadro di riferimento normativo e giurisprudenziale in materia di risarcimento del danno provocato.
Va dunque applicato il termine di -prescrizione (10 anniì per i danni provocati
da reato il cui decorso viene collegato con il momento in cui le persone, attraverso le certificazioni, hanno conosciuto l'esistenza della malattia e verificato la loro connessione causale alle trasfusioni ovvero agli emoderivati, sicché è solo da tale istante che si deve far riferimento ai fini dell'iniziale decorrenza della prescrizione.
da http://www.assodelfini.it/detart.php?idnews=312&catId=5
rocco

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
gig ha detto...

x Anonimo. Sono Gig operatore sanitario volevo sapere se il post successivo al mio è la risposta alla mia domanda. Recentemente ho contattato alcuni politici che già in passato hanno dimostrato interesse ai problemi degli operatori sanitari, alcuni mi chiedono una bozza indicandone le nostre possibili rivendicazioni.
Ho scritto anche ad alcune associazioni senza ricevere risposta. Potresti aiutarmi?
la mia mail è angioni.ales@tiscali.it
Grazie

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda Magrini, nel video la sentenza è quella del 2005.
Si butta avanti la class action per prendere clienti.....
per l'epatite C non eistono terapie da 24 farmaci....
ogghio alla spesa....

Anonimo ha detto...

gli anni partono dal momento che la cmo riconosce che la trasfusione è colpevole dell malattia (nesso)
è scritto nella sentenza
ciao a tutti

Anonimo ha detto...

si anonimo del C.. gli anni partono, non ci interessa: ma quanti sono gli anni 3/5/10/12/20 scrivetelo se lo sapete, io so di 3: oggi passati a 5 per l'indennizzo cosa diversa per il risarcimento che erano 10, oggi forse 13 dal riconoscimento del nesso confermate se potete e non dite fesserie
rocco

Anonimo ha detto...

x anonimo del ca...domenica, gennaio 13, 2008 10:17:00 AM

Per quanto riguarda Magrini, nel video oltre le transazioni che nn ci anno mai confermato nel 2005 la sentenza non è quella del 2005 ma del 2007 pubblicata 11/01/2008. non dite cavolate
rocco vedete il filmato bloccandolo per leggere meglio rocco

aster33 ha detto...

5 anni x l'azione di risarcimento c/ minisalute (10 solo in caso di decesso, dove agiscono gli eredi)

Anonimo ha detto...

aster penso ti stai confondendo ho già scritto quella che era la prescrizione in un post prcedente
da http://www.assodelfini.it/detart.php?idnews=312&catId=5

Anonimo ha detto...

dny

quando non si vuole pagare , per distrare le persone la si butta sulla confusione.............
si avvicina al pensiero di G0"TE....
MANDI MANDI

Anonimo ha detto...

STATE FACENDO DEL TERRORISMO PSICLOGICO
SE LE COSE NON LE SAPETE ZITTI PER FAVORE PRIMA INFORMATEVI MA INFORMATEVI BENE NON SCRIVETE CAVOLATE

Anonimo ha detto...

le transazioni sono un fatto politico. se il governo le vuole fare, le farà anche dopo la sentenza delle s.u. il governo farà il decreto insieme agli avvocati. e volete che gli avvocati si facciano scappare questa occasione di incassare dallo stato una decina di milioni di euro ?
ciao ciao

aster33 ha detto...

@ tutti

x cortesia, bombardate la cancelleria della cassazione di mail che chiedano l'immediata pubblicazione sul sito ufficiale della sentenza n. 581/08!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

aster33 ha detto...

possibile che solo magrini abbia la copia della sentenza fin dalla mattinata della sua pubblicazione?
se qualche romano va in cancelleria cassazione ufficio copie e riesce ad impietosire qlk cancelliere la copia la rilasciano al momento!!!!

gig ha detto...

Comprendo il deicato momento e l'attesa tanto sospirata della pubblicazione della sentenza di Cassazione.
Ma un pò di solidarietà per gli operatori sanitari è sempre ben accetta.
Chi può preparare una bozza con le possibili richieste farebbe cosa buona e giusta.
Se non si vuole occupare spazio nel blog l'indirizzo E mail è quello già segnalato.
Gentilmente ringrazio

aster33 ha detto...

E' STATA PUBBLICATAAAAAAAAAAAAA
LA STO LEGGENDO ORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

aster33 ha detto...

@gig
lo faccio io dammi un po' di tempo

Anonimo ha detto...

aster la condanna della s u è per omicidio colposo è una cosa grave che ho sentito che si prescrive nel 2020 almeno pr poggiolini ed altri quindi trai le conclusioni
rocco

Anonimo ha detto...

http://www.cortedicassazione.it/Documenti/581.pdf

aster33 ha detto...

ho letto tutta la sentenza
cominciamo col dire che forse ce n'è più d'una: quella n. 581/08 mi sa che è solo di coloroi i quali avevano proposto le cause a roma: quindi nn tutti i ricorsi decisi il giorno 20.11.
Detto qst l'unica "fregatura" x noi è che la prescrizione per i sopravvissuti dal contagio comincia a decorrere dalla data di presentazione della domanda in via amministrativa della legge 210 (aveva ragione tony).

Per il resto le sezioni unite sconfessano la III sez. e sposano la tesi del tribunale di rm (coraggiosissimo trib., bravissimo lamorgese, cui dobbiamo tutti tantissimo). Ergo c'è speranza anche per chi ha subito trasfusioni negli anni 70:_ Ora si regolassero bene quelli del ministero e nn facessero "manfrine" sulle transazioni.
Per i deceduti, il termine prescrizionale entro il quale gli eredi possono agire è quello di dieci anni.

Cmq, ripeto, secondo me ci sono altre sentenze che devonno essere pubblicate, sempre delle sezioni unite. Nn ne sono sicuro al 100%, ma è molto probabiler: nn è stato affrontato il tema della resposnabilità della struttura che ha erogato materialmente la trasfusione

aster33 ha detto...

Infatti, le sentenze sono DIECI!!!
BISOGNA LEGGERLE TUTTEEEEE

Anonimo ha detto...

aster secondo te quando pubblicheranno le altre 9 sentenze?

aster33 ha detto...

Nn preoccuparti, tra un po' risaliremo a tutte!
Noi, a differenza di altri, le notizie le divulghiamo DISINTERESSATAMENTE!
(nn voglio far inutili polemiche in un giorno come qst, ma un sassolino devo proprio togliermelo)

Anonimo ha detto...

aster io penso che con questa sentenza il ministero darà un colpo di spugna a tutto coloro che pensavano potessero partecipare alle transazioni forse i "privilegiati" saranno secondo me non più di 1.500 persone
tu che ne pensi? qual'è il tuo autorevole giudizio

aster33 ha detto...

No. nn è come dici tu.

Ne vedremo delle belle: qst x il ministero è quasi una debacle.

Sarò + chiaro in seguito e, cmq, voglio prima leggere attentamente le altre sentenze.

In particolare ce ne sono tre che dovevano decidere su alcune sentenze della corte d'appello di napoli e che riguardavano specificamente il problema della prescrizione.

Anonimo ha detto...

Aster, mi sorprendi! come puoi pensare che venga modificato, "sulla Corte di Appello di Napoli", l'orientamento (definitivo e valido per tutti i tribunali d'Italia), espresso sulla prescrizione con la sentenza 581/08??

un abbraccio, Tony.

Anonimo ha detto...

aster scusami e spiegami x favore perchè x il ministero è una sconfitta?

aster33 ha detto...

@ tony

che venga modificato nn credo proprio: nelle altre sentenze però si affronta il problema della prescrizione nei cfr della struttura ospedaliera e nn è detto che siano 5 anni xkè in quel caso la responsabilità è contrattuale e nn extracontrattuale

Anonimo ha detto...

Si Aster, su questo hai ragione! La sentenza 581/08 parla di resp. extracontrattuale e solo nei confronti del minisalute. (non lo avevi specificato).

Tony.

Dario_71 ha detto...

Buonsera a tutti,
purtroppo devo intervenire nuovamente nel rimuovere un commento (venerdì, gennaio 11, 2008 9:22:00 PM)
per moderare i termini nei confronti di tutti, invito a non offendere con turpiloqui o altro!
Discutere animatamente e con fervore può essere costruttivo mentre l'offesa è solo inutile e non contribuisce a nulla.
Spero rimmarremo delle semplici persone che cercano d'informare e aiutarsi a vicenda attraverso questo spazio che condividiamo e che vorrei non diventasse causa di scontri.
Mi scuso col commentatore ed il commentato x non essere intervenuto prima.

Grazie

Dario_71

Anonimo ha detto...

Salve a tutti,la riconducibilità si intende dalla data dell'esito del nesso di casualità deciso dal CMO? chi mi può delucidare.Grazie

Catone ha detto...

La sentenza ha fregato un enorme numero di persone. I ministri sapevano di questa sentenza è hanno voluto illuderci dandoci un falso contentino. I poteri dello Stato non sono per nulla separati, anzi colludono.
E ora? L'unica possibilità è politica. E' già successo! Quando Cursi era sottosegretario e fece la transazione con gli emofilci, restò fuori, per incidente burocratico un manipolo di pazienti. Fu emanato un decreto ad Hoc che aumentava l'indennizzo della 210 fino alla cifra della tresazione. Se lo stato vuole può procedere anche ora con la transazione senza tener conto di prescrizioni varie ma, per esemipio con il criterio di avere una causa in corso. E' questo, credo, quello che eve esser il nostro primo biettivo. Dobbiamo ricominciare a romper con mail e telefonata e manifestazioni ecc. approfittando anche dei giornali che in questi giorni si sono attivai grazie alla riaccensione del processo a Napoli. RIPARTIAMO COME SE FOSSIMO AL PUNTO ZERO
FORZA E ANCORA CORAGGIO. VENDIAMO CARA LAP ELLE

A NESSUNO E' VENUTO IN MENTE CHE LA CASSAZIONE PUBBLICANDO LA SENTENZA HA PUBBLICATO I NOMI DEI PAZIENTI IGNORANDO E VIOLANDO LA LEGGE SULLA PRIVACY. AVREBBERO POTUTO METTERE UN SEMPLICE OMISSIS.

Catone ha detto...

Dimenticavo: Dario grazie stai fcendo un lavoro eccesionale, il tuo equilibrio è invidiabile. Ancora un grazie per riuscire a tenereil blog pulito. Abbiamo bisogno che questo spazio sia efficiente

Anonimo ha detto...

Avevo scaricato la sentenza dal sito della cassazione quesa mattina e i nonì c'erano. Si sono accortii della leggerezza. Poco fa sono rientrato nel sito e i nomi sono scomparsi. Secondo me si dovrebbero autodenunciare

domy ha detto...

salve stamattina ho trovato questa molto interessante! c'è anche un video!
Imputazione coatta per Poggiolini e Marcucci

Anonimo ha detto...

Noi di EpaC non l'abbiamo pubblicata per via dei nomi, anche se non c'è violazione della privacy in quanto le sentenze sono pubbliche.

Non l'abbiamo pubblicata proprio per evitare a delle persone danneggiate disagi che per altri non hanno peso nella vita, per noi come loro malati si e quindi non l'abbiamo pubblicata.

ciao a tutti


Massimiliano
epac onlus

Anonimo ha detto...

qualcuno mi sa dire come salvare l'articolo e il video di cui parlava Domy? l'ho letto, è molto interessante e vorrei salvare il tutto, è possibile? grazie in anticipo
carmela

carmela ha detto...

CATENA PER PETIZIONE

IO L'HO PRESA DAL BLOG DI GEO

Ebay, in Cina animali venduti

nelle aste e seviziati

Tra le attività commerciali più floride presenti in Rete vi è senza dubbio quella legata alla vendita di animali: un business costituito per la maggiore da vendite di pesci e rettili, ma che in alcune zone del mondo, dove le normative sono più soft ed i controlli particolarmente accomodanti, permette a chiunque di avere a portata di mouse anche cani e gatti.
Riportiamo di seguito una vicenda che dell'e-commerce rappresenta il lato più cinico e spregiudicato, che viene denunciata in Rete da ormai diversi mesi ed è da tempo sfociata in una
petizione mondiale per indurre eBay a rivedere le proprie regole sulle vendite all'asta in Cina.
Una situazione che vede schierati da un lato, il sito d'aste americano e il suo partner cinese Tom Online, e dall'altro, la nota associazione mondiale animalista PETA.org (People for the Ethical Treatment of Animals) e un certo numero di ebayers uniti nell'intento di ostacolare le vendite all'asta di cani e gatti.
Sì, ostacolare, perchè se è pur vero che la vendita di animali in Cina è permessa dal regolamento di eBay, va anche detto -secondo quanto denuncia il PETA- che chi compra queste povere bestie non sono solo amanti degli amici a 4 zampe, ma anche ristoratori, conciatori di pelli e soggetti la cui attività si basa sulla loro uccisione per rivenderne carni e pelli, o sulla loro sofferenza per trarne un lucro indiretto


(si pensi ad es. ai combattimenti).
Sono tantissime le foto di cuccioli e cucciolate reperibili in rete e acquisite dal portale cinese di eBay, immagini che accompagnano le aste e che, per come raffigurano le condizioni fisiche e di allevamento in cui sono tenuti gli animali, fanno effettivamente dubitare sui destinatari reali di questo tipo di affare.
La stessa PETA, oltre alla petizione mondiale e ad una serie di manifestazioni sta promuovendo tra gli azionisti di eBay un'iniziativa parallela sempre finalizzata a far cessare ogni tipo di vendita di animali in Cina, nella speranza di riuscire a far leva sui vertici della società.
Daphna Nachminovitch, portavoce del PETA invita gli ebayers a desistere dal vendere o acquistare animali in Rete, precisando che non sono oggetti da acquistare on line e che la vendita a mezzo asta di cani e gatti, non permettendo di verificare chi si cela realmente dietro l'account di un venditore o di un acquirente, condanna le bestie il più delle volte a una vita di sofferenze e a morti lente e dolorose.
FIRMATE E FATE FIRMARE QUESTA PETIZIONE:

APRITE GLI OCCHI VOI PER PRIMA,

POI QUELLI DEGLI ALTRI.

PASSATE PAROLA SUI VS BLOG, SITI O QUANT'ALTRO POSSA ESSERE UTILE

PER RAGGIUNGERE UNA MONTAGNA DI FIRME. GRAZIE

Lo so che non ha nulla a che vedere con i nostri problemi che sono gravi e tanti, ma sapete anche che io AMO gli animali a volte molto più degli esseri umani(ho due gatte e una cagnetta) perchè danno solo amore spesso in cambio di tanto male, se volete passate parola, è solo una catena, ma stavolta è x una giusta causa se no scusatemi dello spazio rubato alle cose "serie".

carmela ha detto...

p.s
sono riuscita a salvare quella pagina grazie alla "dritta" di un'amica, grazie bella, è più facile di quello che pensavo, la giro x chi non lo sa fare:andare sulla stellina con la + di preferiti con la pagina che interessa aperta, cliccare su:aggiungi a preferiti, cliccare su apri file e dire aggiungi, et voilà il gioco è fatto.
ogni volta che volete vi leggete quella pagina solamente andando su preferiti.
ciao a tutti

gabriela ha detto...

certo che per educazone non fai invidia a nessuno!!!!! questo è un blog libero grazie a Dario, ma persone come te non dovrebbero nemmeno sapere che esiste,comodo dire quello che hai detto e non firmarti, mettici un attimo la faccia riscrivilo e firmati.

carmela ha detto...

un detto sardo dice(almeno credo che sia sardo): te possa murì u porcu o' paese! chi ha capito bene, chi no chi se ne'.
ora io dico: me possa murì u porcu o' paese se scriverò mai più sul blog! credo che a qualcuno non faccia molto piacere che io lo faccia, e allora a costui o a costoro dico chiedendo scusa a tutti solo una cosa":Fottiti Fottetevi". a mai più risentirvi anonimi, forti solo di questo, dell'anonimato, e se non avete capito quello che volevo dire con i "gatti" siete proprio piccoli piccoli piccoli e avete solo ciò che meritate.
e per vostra conoscenza IO MI FIRMO

Anonimo ha detto...

denj

giunti a questo punto, non credo che dopo mesi che commentiamo, che pubblichiamo , anche che scriviamo cose diverse ( qualche volta) dal contesto che riguarda i ns problemi fisici, civili e anche penali sia tollerabile che qualche ENERGUMERO come da qui sopra, si esprima con così tale ignoranza e maleducazione.
A nome mio e credo di noi tutti,mando un grosso bacione a carmela che tanto fa e hà fatto x noi tutti.

mandi, mandi

aster33 ha detto...

@tony
sul sito dell'avv. lazzarini è pubblicata un'altra delle dieci sentenze della cassazione, la n. 577/08

La sentenza è molto importante xkè tratta della responsabilità della struttura sanitaria che ha effettuato la trasfusione infetta. Attenzione perkè in qst caso dall'illecito di natura contrattuale deriva "l'allungamento" della prescrizione, che nn è di 5 anni come nei cfr del minisalute (responsabilità extracontrattuale), ma 10 anni!!!
Di conseguenza, per ki è scaduto il termine di 5 anni x poter agire contro il ministero, nn è detto che nn possa rivalersi contro la asl di appartenenza del presidio ospedaliero in cui ha avuto la trasfusione

Anonimo ha detto...

buona sera aster hai x caso notizie dal ministero relative al decreto?
grazie

aster33 ha detto...

nada: quelli aspettavano la(e) sentenza(e) della cassazione.
mò voglio proprio vedere che faranno gli "scienziati" del minisalute!

gig ha detto...

I dieci anni di prescrizione sono validi anche per gli operatori sanitari? o solo per i trasfusi? conosco persone che potrebbero rientrarvi.
Fatemi sapere

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti , mi chiamo Maria Grazia vi seguo da prima dell'estate ho imparato a conoscervi e volervi bene soprattutto ai più assidui che tanto si prodigano per tutti noi anche per quelli come me che fino ad ora vi leggevo soltanto e che tante volte mi sono commossa per la sensibilità di tanti di voi come per esempio Carmela per cui mi rivolgo a lei , ti prego non smettere di colloquiare con noi sei straordinaria e c'è molto da imparare da te, ti prego non badare alle parole di un maleducato perchè sicuramente ci sono tanti di noi che ti apprezzano per la battaglia che porti avanti anche a nostro favore senza interessi. Grazie per quello che fate a te Carmela , Tony, Aster, Dario, Gabriella insomma a tutti perchè da che ci siete voi non mi sento più tanto sola.

Anonimo ha detto...

Cara Maria Grazia.

Leggendo il Tuo scritto mi sono commosso per la forte sensibilità che dimostri di avere!

Riguardo a Carmela non Ti preoccupare che è abbastanza forte e matura per non dare peso alle stupide e provocatorie offese a Lei rivolte, anche se il Suo legittimo istinto la spinge a difendersi perchè quello è il Suo "bel carattere"!

Riguardo alle questioni risarcitorie, non mi esprimo più perchè quello che avevo da dire l'ho detto, senza avere la presunzione di "predire" ma sulla base di documenti letti e analizzati attentamente rendendomi capace, appunto, di fare delle previsioni che si sono avverate.

Oggi mi rifiuto di continuare a parlare perchè ciò che è stato stabilito dalla sentenza/e "due finora, 577/581", rispecchia pienamente quello che dicevo: 5 anni il rapporto extracontrattuale "che sale a 10 per le persone decedute", 10 anni quello contrattuale "per le strutture pubbliche e private nonchè dipendenza varia, e inoltre responsabilità del limite temporale a partire dai primi anni '70 ( sarà il Giudice di merito "quello di primo grado" a decidere causa per causa il periodo esatto della scoperta del virus dell'epatite B, vedi a pag. 31 della sentenza 581/08 e quindi da quando è attribuibile la responsabilità del Ministero, che potrebbe essere addirittura dal 1964/6 vedi scoperta blumberg),ma purtroppo, nonostante questa evidente realtà, c'è chi non accetta e chi, volendo ulteriormente speculare su chi soffre, continua ad illudere dando interpretazioni contorte rispetto ai contenuti di dette sentenze; parlo ovviamente di taluni avvocati avvoltoi!!

Per quanto riguarda le altre questioni che presto conosceremo dalle imminenti sentenze: una -tantum ecc. ecc., rispecchieranno a grandi linee quanto espresso dalla relazione n. 35, unico parametro di confronto per la decisione dei 10 ricorsi presentati alle S.U.

Io per qualsiasi cosa sono sempre disponibile, nei limiti delle mie conoscenze e capacità, ma per farlo mi costa molta fatica e quando vedo che certi ragionamenti vengoni rifiutati da chi non accoglie le "tesi vere" perchè vanno contro i propri interessi, capisci che è inutile continuare a sbattere la testa contro il muro; sarebbe bello poter accontentare tutti, ma purtroppo non è così e allora è meglio evitare di svolgere le proprie considerazioni.

Un'ultima cosa, è che mi auguro veramente di cuore che con la sentenza specifica sull'una - tantum venga davvero riconosciuto a tutti i Trasfusi e gli Operatori Sanitari il 30% dal manifestarsi della malattia in modo che quanti, titolari dell'indennizzo, esclusi da risarcimento o transazione possano vedersi aumentare l'indennizzo e incamerare un pò di soldi con gli arretrati!

Spingeremo la cosa anche a livello legislativo ma prudentemente bisogna dire che i tempi non saranno brevi a meno che, reperite le risorse, si scelga coraggiosamente di intervenire rapidamente, in tema di solidarietà, con decreti o leggi a misura. Buona giornata a tutti, Tony.

P.S. Aster Ti seguo "da qui e di là"......Ciao.

carmela ha detto...

Bella Maria Grazia, mi hai commosso sai con quello che hai scritto,mi ricordo di te sai? ricordo che tu con il parto hai avuto il bel regalo che ti porti dietro, se non vado errata è così e ti sono vicina sempre, come lo sono a tutti quelli che x un motivo o x l'altro sono discriminati ed esclusi rispetto ad altri, anche rispetto ai vaccinati come me (e ti assicuro che sono tanti), ma credimi c'è ben poco da invidiare a quelli come me! Ti posso assicurare che come dice l'amico Tony sono tostaaaaa, non per niente sono calabrese e ne sono fiera.
E dice anche bene del mio carattere impulsivo, reagisco d'istinto! ma e' per quelli come te e tutti gli altri amici esclusi che non mi fermerà di certo un banale e maleducato anonimo dal continuare se serve, le battaglie che tutti vorranno fare x avere ciò che è un sacrosanto diritto.Naturalmente, siccome AMO gli animali, faccio delle battaglie anche x loro quando e se serve, checchè ne dicano certe persone.Quando servirà ci sarò sempre mia cara,x tutti, cristiani e animali. un caro abbraccio da Carmela
P.S.
a proposito, io non ho mai avuto "u' porcu o' paese" x cui non succede nulla al povero maialino!!!!una animalista come me, non giura sulla testa degli animali!!!!

gabriela ha detto...

CIAO A TUTTI INDISTINTAMENTE

SONO RIENTRATA...............

CIAO mARIA gRAZIA GRAZIE PER LE BELLE PAROLE TI METTO LA MIA EMAIL COSI SE VUOI PARLIAMO UN PO
FINCATO_GABRIELA@YAHOO.IT
MI FAREBBE MOLTO PIACERE

cARMELAAAAAAAAAAAAAAAA CIAOOOOO
QUESTO PC DELL'UFFICIO FA LEGGERMENTE PIETà
UN ABBRACCIO A TUTTI

Anonimo ha detto...

@ Grande Carmela, che dire il nostro stato avrebbe bisogno di gente determinata come sei tu.purtropo chisa perchè ma in tutto il mondo esiste in mezzo a tanti grandi anche qual'uno "piccolo" ma così piccolo come a quello lì, che un atomo a confronto a lui è un gigante.Un abbraccio sincero. Amaniel e moglie

carmela ha detto...

Gig, per rispondere alla domanda che ai fatto sul blog il 12 Gennaio alle 3,11 PM, vorrei spiegarti come funzionava e ha funzionato x i vaccinati la storia del 30%.
dopo aver avuto la 210 con gli arretrati dal momento della domanda al giorno del riconoscimento della stessa, abbiamo dovuto fare una ulteriore domandina in carta semplice alla ASL di appartenenza, in cui chiedevamo anche il beneficio del 30% UNA-TANTUM che andava dal momento dell'avvenuto danno al momento o della domanda o del riconoscimento, ti giuro che non lo ricordo più adesso.E ti posso assicurare che se tu non facevi la ulteriore domandina xchè magari non sapevi della cosa, nessuno te la portava in automatico sai?
per quanto rguarda te se sei un emotrasfuso, dal momento che non era prevista questa UNA-TANTUM, e qualcuno ora grazie a Dio e al tribunale l'ha ottenuta con sentenza, temo che se non si farà qualcosa x legge, dovrà essere richiesta come x l'Istat, e cioè con un giudizio davanti al giudice del lavoro.
Ma è comunque già una vittoria, almeno in parte, no? Come dice Tony, x chi viene escluso da transazioni o altro, questo è un ulteriore modo x avere qualcosa di aumento o arretrati che lo aiuti a vivere meglio.
Ed è meglio cercare di ottenere le cose possibili magari con ulteriori progetti seri e attuabili da parte di tutti noi, senza rincorrere la luna.
ti faccio comunque tanti auguri x tutto ciò che desideri.

Anonimo ha detto...

che sorpresa ciao Carmela
lidia

speranza ha detto...

ciao a tutti gli amici del blog

gig ha detto...

Carmela, grazie mille per i tuoi gentili suggerimenti, ma è solo di recente che mi interesso a queste problematiche e spesso faccio grande confusione.
Non sono un emotrasfuso ma un operatore sanitario, sardo e testardo, che da solo contro il parere di medici e avvocati a marzo? riuscirà ad avere l'indennizzo che già mi appaga, ma se c'è dell'altro ......
Mi farebbe piacere risentirti, la mia mail è quella che ho inviato ad Aster, sempre prodigo e disponibile oltre ogni limite.
p.s. Il provverbio non è sardo.
Haioooooooo

Anonimo ha detto...

Carmela vedo che sei informata sui vaccinati, sai dirmi che fine ha fatto il decreto sull'art.4 della 229....grazie mille

aster33 ha detto...

@ gig

se mi leggi, stasera vieni in chat alle 20.30 che ti dico a voce ciò che ti interessa
un "CIAONE" a carmela mda

gig ha detto...

x Aster
in chat non sono mai entrato perchè mi chiede l'installazione di java anche se mi sembra che ci sia già installato nel computer, puoi aiutarmi?

gig ha detto...

x Aster
Ho chiamato un amico per aiutarmi con la chat, ma ho norton come antivirus che mi crea problemi, ti invio una mail con i numeri di telefono, scusa ancora ma appartengo alla vecchia generazione.

Anonimo ha detto...

Japan's Hepatitis Victims Prepare Compensation Claims (Update1)

By Kanoko Matsuyama

Jan. 16 (Bloomberg) -- Only 10 percent of hepatitis C sufferers in Japan who caught the cancer-causing virus from contaminated blood products might be eligible for compensation because the source of infection for the others hasn't been proven, a lawyer representing some of the victims said.

Japan passed a law last week enabling victims to receive as much as 40 million yen ($377,000) in damages after transfusions they received more than a decade ago weren't adequately treated and screened for diseases including HIV. More than 10,000 people contracted hepatitis C from tainted blood products and 1,000 will qualify for compensation, said lawyer Yoshiaki Yamanishi.

Hepatitis C cases were linked to plasma, hemoglobin and other blood products prepared from local and imported supplies by a Mitsubishi Tanabe Pharma Corp. unit. Patients need proof of their exposure to get compensation. Many patient records were destroyed after hospitals were no longer required to keep them.

``We get phone calls every day from sufferers who can't track their medical records,'' Yamanishi, who represents more than 200 victims, told reporters in Tokyo yesterday. ``I suspect many medical records can be found. We have to think of ways to approach clinics and hospitals to encourage them to make more serious attempts to find them.''

Hepatitis C, the main cause of liver cancer, is a blood- borne virus that affects as many as 200 million people worldwide, mostly drug addicts, kidney dialysis patients, hemophiliacs and people transfused with blood before 1990.

Liver Transplants

The virus, which causes no symptoms in 80 percent of those infected, is responsible for two-thirds of all liver transplants, according to the World Health Organization.

Those with symptoms of disease usually complain of jaundice, fatigue, abdominal pain, loss of appetite and nausea, according to the Centers for Disease Control and Prevention in Atlanta. About 3.5 million people in Japan have at least one of the five viruses that cause hepatitis.

The government plans to spend 180 billion yen over seven years on programs to treat and prevent hepatitis infections, and to avoid complications such as cirrhosis and cancer. The proposal will be discussed in the parliamentary session starting Jan. 18.

Yesterday, Prime Minister Yasuo Fukuda reiterated an apology to hepatitis C sufferers who were infected by tainted infusions and the government's negligence in preventing them.

`Severe Side Effects'

``I was really pleased to hear that Prime Minister Fukuda expressed the commitment to help all sufferers,'' said Michiko Yamaguchi, who was infected with hepatitis C from a blood infusion and has campaigned for compensation. Yamaguchi said she suffered ``severe side effects'' from her treatment and was forced to quit her teaching job.

The government's settlement proposal will be heard in the Osaka High Court on Feb. 7. Mitsubishi Tanabe, whose Green Cross unit was named in the suit, will share the settlement cost.

Plaintiffs seeking damages in a class action against the government and the Osaka-based drugmaker claimed that transfusions -- including a human-derived, blood-clotting product called fibrinogen -- made and sold between 1964 and 1994 risked causing hepatitis C, according to the plaintiffs' web site.

People who had lost blood or were at risk of hemorrhage during childbirth or surgery may have been treated with those products during the 30-year period and may have been infected with hepatitis C, it said. About 96 percent of the plaintiffs are women, according to lawyer Yamanishi.

Imported Blood

Green Cross may have imported blood plasma from South Korea, Canada and the U.S., Singapore and Switzerland, according to a report submitted by the company to the health ministry in 2004. It's not known how the human-derived materials were combined to make fibrinogen because records can't be found, the company said.

Scientists showed the potential risks of hepatitis infection from donated blood in the late 1970s, prompting the U.S. to take human-derived fibrinogen off the market, said Ryuhei Kawada, a member of Japan's upper house parliament.

Kawada, 32, who suffers from the inherited blood disorder hemophilia, contracted HIV and hepatitis C through infected donated blood products.

``Things may have been very different if Japan's health ministry had taken action in the late 1970s,'' Kawada told a press briefing at the Foreign Correspondents' Club of Japan in Tokyo today. The ``government had ways to take action.''

The health ministry identified in 2004 the clinics and hospitals where potentially infected blood products were delivered, and has called for the public to be screened for transfusion-induced diseases.

In Japan, medical institutions are required by law to keep patients' medical treatment records for at least five years and results of diagnostic tests, such as X-rays, for at least two.

``Our legal team has found that some historic records exist in 30 percent of clinics and hospitals,'' lawyer Yamanishi told the same briefing in Tokyo today. ``Many may have kept the records in storage, but have said they have been destroyed. We need to validate this,'' he said, adding that the government and Mitsubishi Tanabe should share in the cost of finding and retrieving them.

To contact the reporter on this story: Kanoko Matsuyama in Tokyo at at kmatsuyama2@bloomberg.net

Last Updated: January 16, 2008 06:13 EST

Anonimo ha detto...

e x chi non conosce l'inglese, si può avere una traduzione simultanea?

carmela ha detto...

rocco e aster, non riesco ad entrare in chat, mi dice che il nome è già in uso e ci credo è il mio!!!!e non mi permette di entrare come mai?non so risolvere la cosa da sola, mi dice anche di trovare un altro nick ma come faccio se poi non mi fa entrare lo stesso? grazie se mi chiarite ciao a entrambi. poco fa sono andata ma appena entrata mi ha chiuso tutto

Anonimo ha detto...

Japan's epatite vittime preparare richieste di risarcimento (Update1)

Da Kanoko Matsuyama

16 gennaio (Bloomberg) - Solo il 10 per cento dei malati di epatite C in Giappone, che ha catturato l'provocano il cancro del sangue contaminato dal virus prodotti potrebbero essere ammissibili per la compensazione, perché la fonte di infezione per gli altri non è stata provata, un avvocato che rappresenta Alcune delle vittime ha detto.

Giappone ha approvato una legge che consente la scorsa settimana le vittime di ricevere il più 40 milioni di Yen ($ 377.000), e danni che hanno ricevuto trasfusioni dopo più di un decennio fa non sono stati adeguatamente trattati e screening per le malattie tra cui l'HIV. Più di 10000 persone a contratto l'epatite C da prodotti del sangue contaminato e 1000, potranno optare per la compensazione, ha detto avvocato Yoshiaki Yamanishi.

Epatite C casi sono stati collegati al plasma, emoglobina e di altri prodotti a base di sangue preparato da enti locali e le forniture importate da un Tanabe Mitsubishi Pharma Corp. Pazienti hanno bisogno prova della loro esposizione di ottenere il risarcimento. Molti pazienti sono stati distrutti dopo ospedali non sono più tenuti a mantenerli.

`` Abbiamo ricevere telefonate ogni giorno dalle malati, che non è in grado di monitorare i loro medici, Yamanishi'', che rappresenta più di 200 vittime, ha detto ieri a Tokyo. `` I medici sospettano molti record può essere trovato. Dobbiamo pensare a modi di approccio cliniche e ospedali per incoraggiarli a fare di più serio tentativo di trovare loro.''

Epatite C, la principale causa di cancro al fegato, il sangue è un virus che colpisce un numero massimo di 200 milioni di persone in tutto il mondo, per la maggior parte dei tossicodipendenti, i pazienti sottoposti a dialisi renale, e la gente hemophiliacs trasfusi con sangue prima del 1990.

Trapianto di fegato

Il virus, che non provoca sintomi e 80 per cento di quelli infetti, è responsabile di due terzi di tutti i trapianti di fegato, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità.


--------------------------------------------------------------------------------


No virus found in this incoming message.
Checked

traduzione molto brutale il senso si capisce

Anonimo ha detto...

Oh!! Che sollievo sentire Carmela, colonna portante insieme agli altri di questo blog. Carmela dici benissimo di me quando ricordi che io mi sono ammalata solo per aver partorito. Come tutti voi desidero giustizia, i soldi non ci ridaranno più la salute ma in parte ci aiuteranno a risolvere i problemi a cui andiamo incontro e forse anche a migliorare la vita dei nostri figli che tanto soffrono insieme a noi, il mio a 9 anni ascoltando di nascosto una conversazione a riguardo si era convinto che se io mi ero ammalata era causa sua, ora nè ha 20 e sa benissimo che la colpa è di quegli animali(non quelli che tanto ami tu)che stando al potere decidevano di arricchirsi a scapito della salute di tutti noi. Grazie ancora a tutti , un abbraccio a Carmela. Maria Grazia.

Anonimo ha detto...

ciao carmela se non entri in chat dovresti riavvire il pc e ritornarci, penso (perche riconosce sempre lo stesso ip e va in errore)

aster33 ha detto...

@ gig

scusami x il ritardo, ma sono davvero occupatissimo in qst ultimi gg (tra cassazione, ministero salute ed altro ancora.
Provo a risponderti in maniera, spero, esauriente.

Allora, per quanto riguarda gli operatori sanitari, a differenza che per gli emotrasfusi, non si pone un problema di responsabilità entracontrattuale del ministero della salute per infezioni contratte in ragione dello svolgimento dell'attività lòavorativa.
Ergo,nn puoi fare l'azione risarcitoria nei cfr del minisalute.
Puoi tuttavia, ricorrendone i presupposti, svolgere un'azione di risarcimento nei cfr della struttura ospedaliera (ad es. asl del tuo p.o.) ove si imputi all'ente datoriale di nn aver adottato tutte le misure idonee ad evitare il contagio (es.: dotazione delle maschere copriviso, agi monouso e retrattili, guanti antitaglio, lavaggio e disindezione degli indumenti indossati, conferimento dei rifiuti ospedalieri imbrattati da liquidi biologici in appositi contenitori e così via).

Detto qst è ovvio che se pupoi la legge 210 venisse cambiata in meglio, aumentando ad es. l'indennizzo, ovvero introducendo anche x altre categorie l'una tantum dei vaccinati, ve ne giovereste anche voi op.san.

Quali le rivendicazioni "abbordabili"?
innanzi tutto rivalutazione integrale, come più volte detto dalla cassazione e dai giudici del lavoro di tutt'italia.
Poi estensione dell'una tantum (almeno di quella che la 210 riconosce ai danneggiati da vaccinazione)
Infine, una legge regionale che finanzi le transazioni x cause risarcitorie. Insomma, così come ha fatto lo stato per gli emotrasfusi dovrebbero fare le regioni per i danneggiati da contagio nell'ambito ospedaliero in ragione della propria attività lavorativa. Se mi viene in mente altro ti faccio sapere.

carmela ha detto...

prima di tutto un saluto e abbraccio x te Maria Grazia e x Vinc57, poi saluto Gig e mi scuso, ma me lo avevano spacciato x sardo quel proverbio, anche se a me suonava strano dire "u' porcu" che mi suona meglio come siculo o calabro, max pugliese? boh, non so,io conosco poco la lingua(perchè lo è)sarda,l'unica cosa che conosco bene e che adoro è il Cannonau, il Mirto e la carta misica che mi hanno insagnato a cucinare e che è speciale; e poi ti dico anche bravo Gig,xchè sei riuscito con la tua testardaggine ad ottenere ciò che è un tuo diritto, alla faccia di tutti gli avvoltoi che girano!
e poi rinrazio anche l'amico che mi suggeriva come entrare in chat, avevo risolto il problema e avevo dimenticato di dirlo, proprio come mi suggerivi tu, grazie lo stesso e buona giornata a tutti.
A dimenticavo un'altra cosa: a chi mi chiedeva informazioni sul decreto dell'art.4 della 229, dico che nonostante io sia una diretta interessata, ne so molto poco, solo voci di corridoio, ancora nulla di certo, ma dovrebbe essere oramai alla resa dei conti.
ancora un saluto a tutti e ciao .
Haiooooooo Gig, che bello avere anche un amico sardo!il blog unisce tutte le regioni.

speranza ha detto...

il decreto non è ancora uscito,aspettiamo le linee guida,per accedere a transazione ci vuole causa pendente e modello isee...e poi andate e leggere nel sito anadma

Anonimo ha detto...

BUON GIORNO A TUTTI

VEDO CHE SIAMO TUTTI FELICI E CONTENTI DI COME SONO ANDATE LE COSE.. NESSUNO SCRIVE PIU NULLA VUOL DIR CHE TUTTO è OK NE SIAMO SICURI????????
CIAO

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi, Scusate ma dobbiamo aspettare entro novembre 2008 per percepire la prima rata delle transazioni per quella del 2007? aiutatemi a capire , ho letto dal sito anadma. Ettore

Anonimo ha detto...

salve volevo dire dove sono le colonne del blog? e precisamente Aster e Tony? fatevi sentire io mi sento rincuorato con i vostri appunti
ciao

aster33 ha detto...

ci sono, ci sono (e poi ieri ho fatto l'ultimo intervento!)

Anonimo ha detto...

aster i tuoi interventi sono sempre molto graditi almeno da parte mia hai novità in merito la transazione ?
ciao

Anonimo ha detto...

NON MI PREOCCUPO PER QUELLO CHE FANNO I POLITICI: "NULLA". COMINCIO A PREOCCUPARMI SERIAMENTE PER QUELLO CHE NON FACCIAMO NOI! IL BLOG STA RICEVENDO POCHI MESSAGGI (IERI SOLO 5). CI SIAMO RASSEGNATI, NON RIUSCIAMO A SAPERE NULLA, PROPRIO NULLA! ASTER CI PUOI AGGIORNARE? IL MINISTERO QUANDO VUOLE FARE IL DECRETO? A CHI POSSIAMO SCRIVERE, TELEFONARE, ROMPERE, ECC. QUI IL TEMPO PASSA. SU CHE BASE L'ANADMA DICE CHE A NOVEMBRE IL MINISTERO PAGA? QUALCHE ANIMA GENTILE PUO' RISPONDERE?
DIRO' ANCHE FESSERIE MA VORREI DIRLE A QUALCUNO E QUI NON C'E' PIU' NESSUNO!!!!!!
GRAZIE

Anonimo ha detto...

continuate a chiedere ad aster 33, bravi, anzi bravissimi.

Lui fa parte di una piccola ASSOCIAZIONE....................

a parte qualche scontata comunicazione che si può trovare su INTERNET,non risulta da parte sua nessun tipo di comprensione di solidarietà, ma soltanto notizie scontate che riconducono a interessi suoi e della sua associazione.
Sabato e domenica è introvabile......................

Anonimo ha detto...

Per anonmi delle 9.55PM: il tuo è un tono pesante, forse fuori luogo. Hai informazioni migliori di quelle di aster o della sua associazione (cosa c'è di strano se lui fa parte di una piccola associazione?Anzi meglio!). Fino ad oggi le sue affermazioni mi sono sembrate equilibrate e qualificate

Anonimo ha detto...

denj

buon giorno e buona domenica a tutti.

Il decreto attuativo che ci riguarda, è passato positivamente dal vaglio del MINISTERO delle FINANZE, manca la forma della MINISTRA della SANITA'.

Il commento cui sopra su ASTER33, più che un elemento di discussione mi sembra una sentenza.

Noi non dobbiamo dare giudizi sulla persona in base a simpatie o antipatie, ma apprezzamenti o anche critiche su basi di rivelazioni, di notizie o fatti che convergano in un unico obbiettivo.

L'unico nostro obbiettivo dopo mesi di partecipazione collettiva, è quello di uscire da questa situazione nel modo migliore e quindi di dare le informazioni neccessarie x raggiungerlo.

mandi,mandi

Anonimo ha detto...

GRAZIE

aster33 ha detto...

tanto x dissipare la curiosità dell'anonimo, ci sarei anche di domenica!
e poi che c'entra che la ns associazione è piccola? nn siamo affetti da patologia di "gigantismo"
CMQ e per fugare qualche altra curiosità: siamo circa 150 ammalati ed oltre 500 familiari iscritti (per un piccolo territorio nn è male, mi pare). ammetto di nn avere "agganci" privilegiati al ministero, ma di attingere notizie dai soliti "noti": palmieri, maiorino, valente, borracesi (ed ora mi sfugge il nome della più disponibile di tutti)

le info su qst blog sono anche le risultanze dello "scambio" fra di noi: nn mi sembra d'aver mai peccato di protagonismo, anzi ho sempre detto che una grossa mano potrebbe darcela l'EPAC, associazione cui devolvo il mio 5 x mille ed invito i ns aderenti a fare altrettanto: di conseguenza, conosco bene i miei limiti.
Detto qst, buona domenica, anche al "critico" anonimo!

Anonimo ha detto...

ASTER GRAZIE, SONO L'ANONIMO CHE TI SOLLECITAVA INFO. HAI QUALCHE INFO AGGIORNATA'

Anonimo ha detto...

per denj,
grazie per l'informazione circa il passaggio del decreto attuativo dal ministero delle finanze.
Hai per caso altre notizie sui criteri adottati dal ministero ?
grazie

Anonimo ha detto...

aster, non dave adito a tutte queste affermazioni gratuite vai aventi così come sei per noi tu e Tony siete preziosi ho l'impressione che a qualcuno di noi la malattia l'ha reso cattivo e invidioso
VERGOGNA NON METTETE LE PERSONE ALLA GOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

denj

la notizia è SICURA.

Certo la politica che gravita in questa instabile situazuone non aiuta.

Pertanto auguriamoci che il MDS si appresti ad attuare il DL.

basta polemiche.

MANDI,MANDI

speranza ha detto...

Caro denj conosci i contenuti di questo decreto del ministero delle finanze? ho chiamato l'altro giorno la dott.ssa scalera al mds e mi ha risposto che era in preparazione.buona domenica a tutti

aster33 ha detto...

@ denj
interessante quel che dici; ho però una perplessità: che il DM sia passato prima al visto di miniecofin e poi al minisalute; di solito si dovrebbe fare il contrario. Poi, onestamente m'aspettavo termini molto più lunghi: nn mi sembra semplice trasferire in un "articolato" attuativo quel che è appena accennato nella legge (alludo ai cc.dd. "criteri di priorità").
Staremo a vedere. L'unica cosa certa è che le sigarette sono effettivamente aumentate di 10 centesimi. Buon per noi (ed anche x i fumatori, se qst dovesse convincere qlkn a smettere di fumare)

Anonimo ha detto...

denj

come hò sostenuto da sempre ( tempo fa dichiarai che andremo a votare in primavera.....se ricordate) il DL attuativo è probabile che uscirà
modificato .

Prima viene passato al setaccio "politicamente" poi approvato dal punto di vista economico-finanziario e in ultimo analizzato politicamente in quanto può esserci qualche "correzione"

Quindi non si sa ancora come ce lo troveremo.

I termini sono di 90 gg, ma come detto la politica è a un passo dal KAPPAO' e probabilmente uscira come detto, prima del suo decadere.

mandi,mandi

carmela ha detto...

scusate se mi intrometto nella discussione, ma vorrei aggiungere due cose soltanto: la prima è x l'amico Denj, non starai sbagliando decreto carissimo?(senza ironia e senza cattiveria da parte mia sia chiaro) perchè quello che hai detto si adatta preciso alle informazioni che io ho del decreto che riguarda l'applicazione dell'art.4 della 229 x i vaccinati Denj,e cioè che sarebbe pronto(?) che avrebbe superato il vaglio della corte dei conti(?) che sarebbe passato a Economia e Finanze(?)e che sarebbe alla firma del ministro x poi essere pubblicato in gazzetta ufficiale, ma, siccome alcuni soggetti non meglio identificati(questo lo aggiungo io)pensano che possano esserci state delle modifiche all'originario decreto fatto vedere alle associazioni presenti agli ultimi incontri di Ottobre (visto l'art.33 della finanziaria e sue aggiunte)dovranno incontrarsi(con chi? lo dico sempre io)per rileggerlo prima della sua pubblicazione.
quindi forse chi ti ha dato quelle informazioni non è stato molto preciso o forse si è creata della confusione, perchè forse si dovrebbe pensare (e forse a qualcuno non farà piacere il saperlo, ma è meglio una brutta verità che una pietosa bugia)se si pensa che x partorire il decreto applicativo art.4 della 229 si lavora da Novembre 2006,quanto tempo pensate che ci voglia x definire la questione più ampia e lunga dei trasfusi? non me ne voglia nessuno x favore, dico questo xchè se lasciate lavorare con calma coloro i quali devono decidere e applicare senza stressarli troppo, (quanto basta)
e senza che estranei ai fatti mettano bocca x tirare ognuno l'acqua al proprio mulino, forse si potrà fare un po' prima.
P:S.
non ho comunque la certezza che quello che so io sia il vero, ma sono voci abbastanza "certe " di corridoio.

carmela ha detto...

P.S di P.S
avevo dimenticato Aster:
purtroppo l'aumento delle sigarette, non mi ha fatto ancora decidere di smettere, ma siccome l'aumento è x una giusta causa, stavolta non mi sono lamentata come al solito.

Anonimo ha detto...

CO.N.DA.V.

COORDINAMENTO NAZIONALE DANNEGGIATI DA VACCINO

Organizzazione di Volontariato riconosciuta Onlus
Presidente: Nadia Gatti Vice Presidente: Paolo Sciacca



Carissimi Associati,

dopo una breve pausa, dovuta soprattutto alle vacanze natalizie,
siamo di nuovo pronti a riprendere le nostre “dispute”.....

Perciò, iniziamo con il riepilogo delle notizie riguardanti
la L. 229/05, ovvero, l’Equo Indennizzo a favore dei soggetti
danneggiati da vaccino.



1. Erogazione dell’art. 1 L. 229/05 :

A causa della richiesta avanzata da AMEV, DELFINI e Giorgio
Tremante, di riformulare la graduatoria di erogazione non in base all’
ordine di arrivo delle domande L.229/05, ma alla categoria di
appartenenza. ( Vedi ricorso TAR Lazio e, in seguito, al Consiglio di
Stato), l’erogazione dell’indennizzo ha subito un rallentamento durante
il periodo estivo. Tuttavia, come assicurato durante l’ultima riunione
svoltasi a Roma il 16 ottobre 2007, la procedura è stata INTERAMENTE
COMPLETATA lo scorso dicembre. Infatti, sulla scrivania del dott.
Maiorino e della dott.ssa Scalera rimangono solo 6 pratiche, in sospeso
perché necessitano di ulteriori accertamenti.



2. Decreto applicativo art. 4 (Una Tantum) L. 229/05 :

E’ ancora alla firma del Ministro Livia Turco e, per questo
motivo, abbiamo già provveduto ad inviare alcune lettere di sollecito,
con la richiesta di una rapida convocazione delle Associazioni di
tutela, presso il Ministero della Salute, per una precisa delucidazione
sulle ultime modifiche apportate alla L. 229/05.



3. Modifiche L.229/05

E’ interessante conoscere, che l’ultima Finanziaria ha apportato
un’importante modifica all’art. 1 L. 229/05, senza che ne fossero
informate tutte le Associazioni di tutela che pure sedevano al Tavolo
delle Trattative istituito dal Ministero della Salute (vedi Condav e
Cogedav).

Tale modifica consiste nell’avere aggiunto ai soggetti aventi
diritto dell’art. 1 (danneggiati da vaccino già riconosciuti dalla L.
210/92) le persone danneggiate da Talidomide (focomelici, ecc...).
(vds. allegato)

Al riguardo, è importante rilevare che:

- la ratio alla base della L. 229/05 è che, il danno debba essere
stato determinato da una vaccinazione obbligatoria! ;

- dal punto di vista strettamente normativo, non possono essere
ricompresi nei benefici della L. 229/05 persone danneggiate che non
abbiano avuto il preventivo riconoscimento della L. 210/92 (tramite
CMO);

- se le maglie della legge dovevano essere allargate (!), sarebbe
stato più opportuno e giusto inserire i danneggiati da vaccino, il cui
nesso causale è stato riconosciuto, ma non sono stati indennizzati ai
sensi della L. 210/92, perchè hanno presentato la domanda " oltre
i
termini di legge”.

Infatti, non può essere dimenticato che, ben pochi di noi sono
venuti a conoscenza dell’ esistenza della L. 210/92 e, nonostante un
articolo ne avesse previsto la "massima pubblicizzazione",
essa non è
stata mai stata esposta né tantomeno "divulgata”). Questa è una
palese
ingiustizia!!!



In seno alla Commissione istituita tra Ministero della Salute
e Associazioni di danneggiati, vista la difficoltà di riaprire i
termini di presentazione delle domande ai sensi della L. 210/92 (gli
aventi diritto sarebbero una platea troppo ampia, anche perchè sono
stati irragionevolmente raggruppati i danneggiati da sangue infetto e
quelli da vaccino!!!!), il Condav aveva più volte richiesto una
"sanatoria" che ricomprendesse all'interno della 210/92
o, almeno,
soltanto della 229/05, tutti i soggetti non riconosciuti per decorrenza
dei termini.

Al riguardo, nella Legge Finanziaria 2008, era stato presentato
uno specifico emendamento che, così come è apparso, è anche velocemente
sparito....

Allora, appare ragionevole chiedere: com'è stato possibile
inserire nei benefici della legge persone con un danno così peculiare,
escludendo altre che, certamente, ne hanno il diritto?

E’ stato costatato che, mettere insieme categorie così
diverse fra loro è controproducente, a causa delle difficoltà
applicative derivanti da seri problemi di interpretazione….
Perciò, mi chiedo, come potrà essere risolto il problema derivante dal
testo dell’art. 1 L. 229/05, laddove si individuano gli aventi diritto:

“Ai soggetti di cui all'articolo 1, comma 1, della legge 25
febbraio 1992, n. 210, e' riconosciuto, in relazione alla categoria
già
loro assegnata dalla competente commissione medico-ospedaliera, di
cui all'articolo 165 del testo unico di cui al decreto del
Presidente della Repubblica 29 dicembre 1973, n. 1092, un ulteriore
indennizzo.......” ???

L’ emendamento apportato alla Legge Finanziaria, così
palesemente scorretto, aprirà la porta a migliaia di richieste e
chiunque avrà subìto un danno dovuto ad un farmaco, invece di chiedere
il rimborso alla casa farmaceutica, lo chiederà al Ministero della
Salute....

Ma, il punto non è soltanto questo!

Infatti, se lo Stato se la sente di accollarsi milioni di euro di
spese, non è un problema nostro. Lo diventa, però, nel momento in cui,
dopo aver faticato anni per ottenere una legge ad hoc (manifestazioni
di piazza, sciopero della fame, presidi, ecc...), una parte degli
aventi diritto, ne viene illegittimamente esclusa; il tutto a beneficio
di un’altra categoria di danneggiati che, giustamente dovrebbero essere
indennizzati, ma con una legge fatta appositamente per loro.



Per questo motivo, chiediamo al Ministero della Salute di
spiegarci come mai:

- NON sono stati inseriti nell’art. 1 L.229/05, benché avessero il
nesso causale, i danneggiati da vaccino fuori dai termini di legge;

- verranno corrisposti gli arretrati ex art. 4 “ spalmando i
pagamenti in diversi anni ”, per mancanza di fondi

- si sono create moltissime difficoltà per erogare la legge 229/05
anche a coloro che sono deceduti dopo l’entrata in vigore della legge e
si è perfino cercato di “spalmare” tale erogazione in 10 anni.....

Il tutto quando, in modo del tutto arbitrario, “qualcuno” ha
deciso che nella nostra (dei danneggiati da vaccino, s’intende) legge
debbano rientrare anche i soggetti danneggiati da Talidomide.



A seguito di tutto ciò, abbiamo chiesto che, all’interno del
Decreto “Mille proroghe”, venga inserito anche il nostro emendamento
che, di fatto, farebbe rientrare nell’art. 1 L. 229/05, i danneggiati
riconosciuti, ma non indennizzati ai sensi della L. 210/92 per
decorrenza dei termini. Ribadiamo che, è inaccettabile per un Paese
civile, che lo Stato riconosca di aver danneggiato una persona per
“tutelare la salute pubblica”, ma non lo indennizzi perché ha
presentato la domanda fuori dai termini di una legge MAI
pubblicizzata!!!. (Vedi allegato )



Ø Rivalutazione dell’intero importo erogato mensilmente in base
alla legge 210/92 ai sensi dell’art. 2 comma 1 e 2, sulla base del
tasso di inflazione programmato.

Già varie sentenze sono state pronunciate in tal senso (vedi Sentenza
della Suprema Corte di Cassazione, Sez. lavoro, del 28/07/2005, n.
15894, in cui si dispone l’immediato riconoscimento ed erogazione
della rivalutazione monetaria sulla componente integrativa speciale di
tutti i ratei d’indennizzo riscossi dagli aventi diritto dall’anno 1992
in avanti.

Sentenze che hanno già visto alcuni aventi diritto, riscuotere le
somme loro spettanti, creando così una grave discriminazione fra gli
stessi danneggiati.

Quindi, credo sia giunto il momento che, i benefici di legge, ex art.
2, comma 2, L. 210/1992, vengano erogati, previa loro corretta
rivalutazione, anche della componente integrativa speciale”.

Se ciò non avverrà, al più presto ci vedremo costretti ad instaurare
dei contenzioni in modo collettivo (class action), per ottenere le
somme a noi spettanti;



4. Rivalutazione ISTAT L.229/05

L’attuale rivalutazione annuale dell’indennizzo L. 229/05, non è
stato erogato in base alla variazione degli indici ISTAT, così come
previsto dalla stessa legge, bensì, in base al tasso di inflazione
programmata.

Il dott. Palumbo si era detto disponibile a proporre al Ministro una
modesta modifica al Decreto applicativo, per risolvere questo spinoso
problema. Vigileremo affinchè tutto ciò accada.



E tanto, tanto.....altro ancora...





Buon 2008 a tutti!!!



Il Presidente

Nadia Gatti

Anonimo ha detto...

INDENNIZZO AI DECEDUTI DA VACCINO PRIMA DELL’ENTRATA IN VIGORE DELLA L.229/05



La legge n.222/07, art. 33 comma 5 prevede che anche gli eredi dei soggetti danneggiati da vaccino deceduti PRIMA dell’entrata in vigore della L.229/05, abbiano dritto ad ottenere l’indennizzo previsto dall’art.1 comma 3 della sopraccitata legge.

Purtroppo, però, la legge fissa un limite MASSIMO di 180 giorni per la presentazione della domanda.

La nostra associazione ha approntato i modelli di richiesta e in questi giorni li invierà ai propri soci.

Per evitare che alcuni aventi diritto non appartenenti a nessuna associazione vengano esclusi, chiediamo a tutti voi di dare la massima pubblicizzazione al presente comunicato.



Il Presidente

Nadia Gatti

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
qualcuno dei ben informati sa dirci sei il decreto attuativo sarà a grandi linee come lo stesso del 23/04/2003 convertito con Legge del 20/06/2003, riconoscendo
gli importi da transare in relazione a:

Età del danneggiato;
Riconoscimento/Attesa di sentenza favorevole.

Grazie anticipatamente a chi potrà fornire chiarimenti precisi.

Max

Anonimo ha detto...

c'è gente che si diverte a mettere in giro certe notizie e poi non è capace a confermarle o a completarle........

aster33 ha detto...

mi sa che è come dice carmela!

p.s. se smettessi di fumare sarebbe cosa buona & giusta. Sempre detto con affetto, AS.TER.!

carmela ha detto...

buongiorno a tutti gli amici e amiche del blog.
leggo notizie interessanti stamani, forse è il caso che si divulghi a tutti gli interessati che, purtroppo xchè deceduti prima dell'entrata in vigore della 229, devono fare quella domanda entro i 180 giorni( gli aventi diritto naturalmente), e poi leggo e mi scuso se ho definito nel mio post di ieri che ("soggetti non meglio identificati")chiedevano di leggere il decreto famoso art.4 della 229, si sono identificati a quanto pare.
x Aster
oramai è tardi x smettere di fumare, nel mio caso non è affatto vero quel detto che "non è mai troppo tardi" x me lo è al contrario.

aster33 ha detto...

....se si va a votare, chissà che fine farà il ns dm.....

Anonimo ha detto...

Aster non ti abbattere: ricorda la 210 paso la sera prima delle dmissioni del governo

speranza ha detto...

cusumano barbato mastella,questi sono i senatori che non appoggerebbero piu' prodi al senato,diamogli sotto a scrivere,soprattutto incoraggiamo prodi a non mollare

Anonimo ha detto...

nominat ancoa Mastela che quello alle prossme elezioni si ripresenta un'altra volta ve lo dico io che gli importa di essere indagato i suoi 20.00€ al mese e il posto da senatore mica lo vuoe perdere, se cade il governo è colpa sua io gli scriverei un lettera di insulti, lui il suo bel stipenio ce l'ha per noi i tempi si allungheranno e non di poco
una che si è rotta le p...e de sta politica e di questi politicanti bavosi.

gig ha detto...

Non credo che se ci sarà crisi possa essere un danno, in genere si approffitta di questi momenti,far passare tutto (pacchetto spese,problemi sociali, contratti di lavoro), che in tempi normali richiederebbero più prudenza, con la speranza di aumentare i consensi elettorali e se poi va male saranno gli altri a gestire i problemi.
Questa è la nostra Italietta.

garfield ha detto...

ciao Carmela sono garfield....sai qualcosa sull'articolo 4...cisei stasera alle 8.30 sulla chat?...ciao

carmela ha detto...

ciao Garfield, se leggi il post di domenica pomeriggio che ho scritto alle 6,23 , quelle sono le ultime notizie che ho, se poi le colleghi al post successivo, certamente capirai forse meglio. ciao e spero di essere domani in chat, stasera ho fatto tardi.

Anonimo ha detto...

denj

AVVISO di PAGAMENTO

INDENNIZZO BIMESTRALE CTG 8

IMPORTO RATA IN PAGAMENTO 1.099,34 euro

RATA 02/2008

A voi il giudizio.

mandi,mandi

aster33 ha detto...

@ denj

altro lavoro x gli avvti. Dopo le 2 sentenze di cassazione e le migliaia dei giudici di merito da qst'orecchio proprio nn ci sentono al minisalute!!!

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
in questi giorni stanno recapitando gli avvisi di pagamento, relativi all'indennizzo bimestrale della 210/92.

Ancora una volta nella corresponsione, non viene rivalutata (in automatico) la rivalutazione sulla indennità integrativa speciale.
(che sarebbe la parte più corposa dell'indennizzo).
Per i più informati....
Suggerite di fare causa al Ministero???
Il gioco ne vale la candela?

A quanto ammonta la differenza di una prima categoria rivalutata secondo il tasso d'inflazione programmato?

Grazie a chiunque possa rispondere.

Max 47

Anonimo ha detto...

per max 47
se non fai causa non ti rivalutano proprio niente. comunque non pagano la rivalutazione neanche a chi come me ( da maggio) ha già vinto la causa

aster33 ha detto...

@max 47
poco più di 1500 euro all'anno, che moltiplicato x almeno 5 anni (prescrizione) fa la nn disprezzabile cifra di 7.500 eurini
L'apetto più "deleterio" è il cd "effetto forbice": col trascorrere degli anni, la differenza aumenta sempre di più!

Anonimo ha detto...

Hai vinto la CAUSA " RIVALUTAZIONE ISTAT", puoi x cortesia darci qualche informazione, e sopratutto perchè nn ti hanno ncora pagato?

grazie

aster33 ha detto...

@ gabriela

hai per caso gli indennizzi x il 2008? e sai eventualmente da che sito scaricarle?

gabriela ha detto...

ciao a tutti
@ aster

la regione non ce l'ha ancora mandate forse per venerdi massimo lunedi, comunque ci hanno aumentato di ben circa 90 centesimi ogni due mesi non male no??
ciao

Anonimo ha detto...

dal sito dell'anadma finalmente notizie positive per qualcuno


"Dopo 50 anni di attesa, indennizzati i thalidomidici, grazie ad IdV
Nella nuova finanziaria è previsto, grazie a un emendamento di cui sono primo firmatario, un indennizzosotto forma di assegno vitalizio mensile, per i thalidomidici. Si tratta di persone con varie disabilità soprattutto agli arti (dismelie, amelie, etc.), causate dall'assunzione durante la gravidanza delle madri del principio attivo "talidomide", venduto in Italia ufficialmente dal 1959 al 1962.
Dopo 50 anni di sofferenze di questi soggetti e delle loro famiglie, è finalmente riconosciuto ad essi un giusto indennizzo. Quel farmaco era stato introdotto sul mercato tedesco, con il nome di Contergan, da un’industria farmaceutica, che ne aveva curato la diffusione in diversi altri Paesi, disseminando, così, in ciascuno la sventura dei bambini deformi e la disperazione delle famiglie: 6.000 nella Germania Occidentale, 400 in Gran Bretagna, 100 in Svezia e molti altri altrove, per un totale compreso, secondo caute stime, tra 8.000 e 10.000 casi. In Svezia, grazie a vigorose pressioni esercitate dalla stampa e dall’opinione pubblica, l’industria produttrice di specialità medicinali contenenti talidomide è stata indotta a versare, per ogni bimbo colpito dagli effetti del farmaco, una rendita annua. Così in Gran Bretagna ed in Germania. Tutto ciò non è bastato a restituire quanto è stato tolto alla vita di un bambino, né a concedere assoluzioni alla responsabilità dell’intero sistema. Ma certamente è servito ad alleviare le sofferenze degli interessati e delle loro famiglie. Ma in Italia, nulla di ciò era sin qui avvenuto. Il 29 febbraio 2007 avevo presentato un disegno di legge, che in sede di Legge finanziaria il Gruppo parlamentare di Italia dei Valori ha fatto suo e che si è tradotto in un emendamento, a mia firma, accolto in Commissione Bilancio e successivamente approvato da entrambi i rami del Parlamento. Ora è legge dello Stato e lo stanziamento previsto è di 40 milioni di euro per il 2008 e di 5 milioni per gli anni successivi. Sono molto orgoglioso di essere stato lo strumento, e con me Italia dei Valori, per rendere finalmente giustizia a persone e famiglie che hanno tanto sofferto".

Anonimo ha detto...

per anonimo delle 9,03.
non pagano perchè lo stato italiano è uno stato di straccioni: quando vuole i soldi li chiede subito e se non paghi ti pignora anche le mutande. comunque se non pagano entro pochi mesi sentirò il mio avvocato e vedrò se si puo fare una qualche azione esecutiva.

Anonimo ha detto...

MI SONO VERGGNATA DI ESSERE UNA CITTADINA ITALIANA, CHE SPETTACOLO AL MONDO CHE ABBIAMO DATO OGGI NEL POMERIGGIO E QUESTI SONO I NS POLITICI, LE PERSONE CHE NOI VOGLIAMO AL GOVERNO? SAPETE CHE VI DICO CE LI MERTIAMO PERCHè SIAMO DEI PECORONI

speranza ha detto...

il governo è caduto per quel di mastella e di ceppaloni,mastella è anche il sindaco e tutti lo adorano,come mai? bisognerebbe spedire tutte le tessere elettorali al comune di ceppaloni e ne facciano quello che vogliono

Catone ha detto...

Abbiamo ancora dei gironi, pochi, a dsiposizione. Il Govrno resta comunque in carica fino alla fine delle elezioni per gestire "l'ordinaria amministrazione". Il decreto che ci riguarda è , appunto, ordinaria amministrazione. Per cui forza e coraggio. Scriviamo a tutti i membri del Governo a Cursi, marino ecc. Rompiamogli i cosiddetti fino alla fine.FORZA NON ABBATTIAMOCI, CORAGGIO E CERCHIAMO DI ESSERE OTTIMISTI NE ABBIAMO PASSATE DI PEGGIO

Anonimo ha detto...

Cooreggo gli errori:
Abbiamo ancora dei giorni, pochi, a disposizione. Il Govrno resta comunque in carica fino alla fine delle elezioni per gestire "l'ordinaria amministrazione". Il decreto che ci riguarda è , appunto, ordinaria amministrazione. Per cui forza e coraggio. Scriviamo a tutti i membri del Governo a Cursi, marino ecc. Rompiamogli i cosiddetti fino alla fine.FORZA NON ABBATTIAMOCI, CORAGGIO E CERCHIAMO DI ESSERE OTTIMISTI NE ABBIAMO PASSATE DI PEGGIO

Anonimo ha detto...

denj

Oggi pomeriggio hò ascoltato la dichiarazione del senatore CURSI.
Hà parlato le inadempienze nell'ambito del servizio sanitario nazionale.
Non hà accennato al problema che ci riguarda.
E' probabile quindi che il decreto attuativo sia stato firmato, o comunque non ci siano impedimenti.

Anonimo ha detto...

Oltre ai vari parlamentari, "punterei" più decisamente sul Presidente della Repubblica, unica "carica istituzionale" ancora in essere!

E' lui che deve sensibilizzare gli uffici competenti sollecitando le procedure sulla questione dei danneggiati.

La Legge Finanziaria è stata approvata. I soldi necessari per le transazioni ci sono. Manca solo il Decreto Attuativo per poter iniziare i pagamenti agli aventi diritto, che è solo, a questo punto, una formalità tecnica.

Rimane solo un problema di "volontà" e se si esercitano le necessarie, "diplomatiche" pressioni, facendo leva sul carattere d'urgenza legato alla "gravità fisica e psicologica" di ogni individuo, non dovrebbero "resistere" negando o rinviando i nostri diritti!

Raccomandata A.R.

Ill.mo

Presidente della Repubblica
On. Giorgio Napolitano
Palazzo del Quirinale
00187 - Roma

Buona giornata a tutti.

Tony.

aster33 ha detto...

nel sito giuridico online dell'UTET sono state pubblicate tutte le dieci sentenze delle sezioni unite della cassazione!!!

aster33 ha detto...

mi correggo: ne manca solo una, la 576/08, le altre ci sono tutte. Son + di 200 pagg. complessivamente.
Più tardi faccio qlk considerazione, se interessa, s'intende

speranza ha detto...

Caro Tony finalmente la tua voce,ho già iniziato a scrivere al presidente della repubblia,scrivete anche voi,cliccare dove c'è scritto la posta e si apre la maschera,ciao a tutti speranza

carmela ha detto...

come si fa a trovare queste sentenze su UTET caro Aster? non ci riesco, grazie

aster33 ha detto...

uhm...sto leggendo TUTTE le sentenze: mi sa che ci conviene procedere senza indugio ad insitere sull'emanazione del decreto, nn sempre le sentenze son come la 581 (e nn è solo la prescrizione a "fotterci")

Anonimo ha detto...

aster ti prego sii più chiara qual'è la sentenza a noi negativa dacci dei chiarimenti

Anonimo ha detto...

L'Associazione Anadma incontra
l'On. Antonio Borghesi.

Venerdì 25 gennaio alle ore 15 l'On. Antonio Borghesi visiterà la sede Anadma a Porto Viro incontrando le delegazioni di diverse Associazioni Venete e alcuni danneggiati da contagio per ascoltare le loro diverse problematiche, si invitano i danneggiati a partecipare a questo importante incontro.

Anonimo ha detto...

COMUNICATO IMPORTANTE - IL CONSIGLIO DI STATO, con ordinanza del 31 luglio 2007, ha dichiarato ILLEGITTIMA la procedura dei pagamenti della legge 229/2005 finora seguita dal Ministero della Salute ed ha SOSPESO L'ESECUTIVITÀ del DECRETO del Ministro Livia Turco che finora è stata applicata recando grave pregiudizio a molti soci AMEV.
Il Consiglio di Stato ha censurato la mancata formazione di una corretta graduatoria basata sui principi generali dell'ordinamento (gravità, età, diffide, cause, domande).
Successivamente verranno accertate in giudizio le responsabilità del Ministero per quanto accaduto in seno alla Commissione anche al fine della richiesta di risarcimento dei danni subiti da ogni danneggiato pretermesso. La segreteria AMEV potrà fornire ai soci le informazioni del caso alla riapertura delle attività, a settembre, dopo la pausa estiva.
Cordiali saluti a tutti
Avv. Marcello Stanca

Anonimo ha detto...

pensate che con il governo che è crollato faranno idecreti sull'art. 4 legge 229 e sulle transazioni o dobbiamo andare a ringraziare chi, solo perché si è fatto beccare al telefono, ha fatto cadere il governo?
Possibile che nessuno di questi bei politici, a prescindere dal colore (per me sono tutti uguali), non capiscono i problemi di chi sta male?
Alla signora che si è vergognata per il teatrino di ieri dico:
io non vado a votare nessuno, così chiunque occuperà quella poltrona, con il lauto stipendio che consente di fasrsi si una famiglia, non starà lì per merito mio.

Anonimo ha detto...

il link delle 10 sentenze
un saluto a tutti da rocco
http://www.civile.it/news/visual.php?num=51034

Anonimo ha detto...

scusatemi, ma qualcuno aveva detto che un giudice aveva dato ragione a un emotrasfuso x il 30% una tantum della 210, come mai non si sa nulla di questo e anzi si legge di una a cui hanno detto che è solo x i vaccinati? avete informazioni precise qualcuno di voi? grazie a tutti.
Paolo

Anonimo ha detto...

PER L'ANONIMO DELLE venerdì, gennaio 25, 2008 2:08:00 PM NON TI SEMBRA CHE QUESTA NOTIZIA SIA VECCHIA DACCENE UNA RECENTE E SE SAI QUALCOSA DELLA SUDETTA ORDINANZA FACCIALO SAPERE IO DAL MIO CANTO Sò CHE LA SENTENZA DOVEVA ESSERCI IL 18 DICEMBRE SE QUALCUNO SA SE LA SENTENZA CI SIA STATA LA POSTASSE
UN SALUTO A TUTTI

aster33 ha detto...

@ luisa
URGENTE!
a proposito di quel che si diceva in chat ieri, la sentenza della cassazione n. 584/08 ha detto la stessa cosa del giudice di primo grado della tua causa. A maggior ragione vale il mio consiglio: nn aspettare le transazioni e prendi subito quel che c'è da prendere!

aster33 ha detto...

@ paolo
quella sentenza isolata nn conta una minchia: la cassazione è stata di contrario avviso in una di quelle sentenze (richiamando più volte l'orientamento della corte costituzionale)

Anonimo ha detto...

che dolore amico aster, ma grazie lo stesso, come dice una amica del blog, meglio una brutta verità a una pietosa bugia!!!
allora non ho speranze
grazie Paolo

aster33 ha detto...

quell'estensione la si può ottenere solo se modificano in melius la legge 210/92!

Anonimo ha detto...

aster in chatt se puoi alle h.20
rocco

Anonimo ha detto...

ho letto il post del Condav di domenica scorsa sull'art. 4 legge 229 dove si dice che le associazioni interessate avrebbero chiesto al ministero un altro incontro per leggere il decreto.
Ma considerando che il governo è caduto si perderà altro tempo o possimo soprassedere la fase di lettura da parte delle associazioni di cui, francamente, non ho ancora capito l'utilità visto e considerato che, come si legge nel comunicato condav, è più importante lamentarsi dei soldi che lo stato finalmente ha deciso di dare ai focomelici o questionare di una rivalutaziione istat?
Forse mi confondo ma non c'er stato chi aveva detto che l'art. 4 sarebbe stato pagato a febbraio (così gli sarebbe stato detto in una riunione)? Forse intendeva dire febbraio 2009?

Anonimo ha detto...

Martedì 16 ottobre u.s., presso il Ministero della salute, si è svolto l’incontro richiesto dal Sottosegretario Antonio Gaglione con le Associazioni di riferimento sui danni da vaccino, per illustrare la bozza del Decreto applicativo L.229/05. Presenti: il Direttore Generale del Ministero della salute Dott. Filippo Palumbo, il Responsabile Ufficio VIII Dott.ssa Giselda Scalera, il Dott. Salvatore Maiorino, le associazioni Condav, Corvelva, Cogedav, Amev, I Delfini, Vaccinare Informati, Alv e Anadma. Il dott. Filippo Palumbo ha dato lettura della bozza del Decreto applicativo L.229/05: Modalità di erogazione dell’art. 4

L’applicazione dell’art. 4 verrà effettuata, così come da sempre sostenuto dal Condav, e cioè:
* conteggio del periodo intercorso fra il manifestarsi del danno e l’ottenimento dell’indennizzo L. 229;
* riduzione dello stesso al 50%;
* erogazione fino ad un massimo di 10 annualità per intero.
Es: 30 anni di malattia al 50% = 15 anni = 10 annualità;
16 anni di malattia al 50% = 8; 8 al 50% = 4, ecc… (vds. tabella ministeriale in allegato)
* Gli importi, determinati ex lege 229/05, art. 4, sono erogati in cinque rate annuali, a decorrere dall'anno 2006.
* Le prime 3 rate (anni 2006, 07, 08), verranno erogate entro i primi cinque-sei mesi dell’anno 2008.
* L’importo sarà corrisposto in rate di importo crescente (spalmatura), calcolate in base all’ammontare residuo del finanziamento L. 229/05, ancora disponibile “in cassa” alla fine dell’erogazione dell’art. 1.
* In caso di dichiarazione di assistenza prevalente e continuativa da parte dei congiunti, l’assegno Una Tantum verrà corrisposto per la metà al soggetto danneggiato e per l'altra metà ai congiunti che prestano o abbiano prestato al danneggiato assistenza in maniera prevalente e continuativa.
* Se il danneggiato e' minore di età o incapace di intendere e di volere, l'assegno Una Tantum verrà corrisposto per intero ai congiunti conviventi, che prestano o abbiano prestato assistenza continuativa in maniera prevalente rispetto ad eventuali altri congiunti conviventi.
* In caso di dichiarazione negativa di assistenza da parte dei congiunti in maniera prevalente e continuativa, l'assegno Una Tantum verrà interamente corrisposto al soggetto danneggiato.
* Nel caso in cui gli aventi diritto decedano prima della fine del pagamento dell’intero importo, i ratei rimasti insoluti verranno erogati agli eredi.

E’ stata data rassicurazione che, nel più breve tempo possibile, il Decreto applicativo verrà visionato dai funzionari del Ministero della Salute e, quindi, sottoposto alla firma del Ministro Livia Turco; successivamente, sarà inviato alla Corte dei Conti per l’approvazione definitiva ed infine pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Sanatoria per i deceduti prima dell’entrata in vigore della legge 229/05.
Il dott. Filippo Palumbo, ha annunciato che sono stati recuperati i fondi per erogare, agli eredi dei danneggiati da vaccino deceduti prima dell’entrata in vigore della L.2289/05, l’intero importo in un’unica soluzione e non in 10 anni, così come in precedenza annunciato.

Inoltre, il dott. Palumbo, ha informato che, gli eredi dei danneggiati deceduti prima dell’entrata in vigore della legge - indipendentemente dalle domande presentate in precedenza ai sensi della L.229/05, per divenire titolari dell’ulteriore Equo indennizzo, dovranno presentare domanda entro il termine di 90 giorni, dall’entrata in vigore della sanatoria stessa.

Sanatoria per danneggiati riconosciuti ma non indennizzati per decorrenza termini.
L’avv. Stanca ha consegnato al dott. Palumbo un documento con il quale il precedente Governo si impegnava , nel corso della successiva legislatura, a riaprire i termini, per la presentazione della domanda d’indennizzo ai sensi della legge 210/92.
A tal proposito, il Presidente Condav, Nadia Gatti, ha chiesto la verbalizzazione della proposta presentata dal Condav di inserire negli emendamenti della Finanziaria 2007, una sanatoria che permetta a tutti coloro che hanno già ottenuto il riconoscimento del nesso causale fra danno e vaccinazione, di essere finalmente indennizzati ai sensi della L.210/92.
L’assenso da parte delle Associazioni presente è stato unanime, anche se non privo di qualche polemica.
Sappiamo non essere molto ma, per ora, è importante almeno far passare il principio. Comunque, è evidente che l’obiettivo finale è e sempre rimarrà, la riapertura incondizionata dei termini per la presentazione d’indennizzo, ai sensi della L. 210/92.
Nell’ipotesi di costituzione di un Tavolo Tecnico con i medici legali del Ministero della Salute, forse, potrebbe essere ampliato l’elenco delle patologie post-vaccinali occorse e, ad oggi, non ancora indennizzate.

Rivalutazione ISTAT L. 229/05
Il sig. Mariano Autiero, ha fatto presente, come la rivalutazione annuale dell’indennizzo L. 229/05, venga attualmente erogato in base al tasso di inflazione programmata e NON in base alla variazione degli indici ISTAT, così come previsto dalla stessa legge.
Il dott. Palumbo si è detto disponibile a proporre al Ministro una modesta modifica al Decreto applicativo, per risolvere questo spinoso problema.
A questo proposito, il Condav ha già inviato al dott. Palumbo una richiesta ufficiale perché, già dal prossimo 1 gennaio 2008, possa essere applicato il nuovo indice ISTAT, così come previsto dalla legge 229/05.

Anonimo ha detto...

mi riferisco alla comunicazione del Condav di domenica scorsa che informa come alcune associazioni, tra le quali i DELFINI, sarebbero d'accordo per una graduatoria di pagamento della legge 229 non in base all'ordine di arrivo delle domande ma alla categoria di appartenenza.
Orbene, la sottoscritta è socia DELFINI; per mia sorella ho fatto domanda il 21 settembre 2006, sono stata tra le prime pagate e ritengo che si debba seguire il medesimo criterio per l'art. 4.
Mi auspico che sui DELFINI si sia trattato solo di uno scherzo dovendo altrimenti tulelarmi nei confronti dell'associazione DELFINI nelle più opportune sedi giudiziarie.
Gemma Ferrero

Anonimo ha detto...

per la sig.ra ferrero

sono una socia anche io dei Delfini e per correttezza prima mi sarei informata presso l'associazione e poi secondo le risposte avrei preso dei provvedimenti.
lei parte già in mala fede si basa su quanto scritto da chi era presente al momento delle trattative e sa che ' stato ilMS ha stabilire certe regole, che fra le altre cose le ritengo giuste, per gli emetrosfasi si userà lo stesso sistema.
mi auguro che la presidente dell'ass. legga questo blog e le risponda nel modo appropriato
una socia del Delfini che prima di diffamare una associazione si informa presso di lei di come vanno le cose, io intenterei un atto giudiziario verso di lei per diffamazione

Anonimo ha detto...

per l'anonimo di ieri sera, primo non ho scritto io certe cose ma il Condav, che se mai deve essere querelato, non la sottoscritta.
Secondo, io mi firmo, tu no ma considerando come scrivi, fai bene a rimanere anonimo.
Saluti.
P.S. Non ti preccupare, mi informo ai Delfini.
Gemma Ferrero

aster33 ha detto...

nn fate come i polli di renzo, che si beccavano fra loro prima che gli staccassero il collo!

aster33 ha detto...

...mi sa che al ministero aspettano l'esito delle cause di m. stanca riservate in decisione dal Consiglio di Stato il 18.12 u.s....!

Anonimo ha detto...

DENJ

gemma, avrai capito che su questo blog, come anche quello di GAGLIONE, ci sono anonimi che non fanno certamente il bene comune.
Si era capito già da tempo che alcuni remano contro, ed egoisticamente pensano esclusivamente ai propri interessi.
Tu ( scusami il modo confidenziale ma ti ritengo amica) hai il sacrosanto diritto di difendere gli interessi tuoi e della tua familia.
Un saluto particolare a tua sorella così duramente colpita.

mandi,mandi

Anonimo ha detto...

per sig.ra ferrero

doveva telefonare prima e informarsi se tutto questo rispondeva a verità tutto prima di scrivere nel blog
e per l'ultimo anonimo ti rispondo che non è remare contro ma bensi eventualmente giustizia, chi ha una 1 - 2- categoria pensoche sia molto piu grave di tutte le altre la prima rata lhanno presa, adesso entro giugno ne rprenderanno altre due se aspetta un po non usccede nulla quindi è un fatto di egoismo fra loro stessi vaccinati
ci sono vaccinati che ancora non riescono a prendere la 229 che dovrebbero dire????
c'è un altro anonimo non mi ricordo il nome che dice che si aspettano i decreti di stanca, allora si sa che qualcuno soldi non ne ha presi,
comunque era solo er correttezza nei confronti dell'ass. a cui sono socia se ho dei problemi chiamo e si puo chiamare sempre c'è anche un numero di cell. non c'è giustificazione

FEDERICA R
va meglio cosi??

Anonimo ha detto...

ciao aster hai notizie che riguardono il decreto del ministero?
buona settimana

Anonimo ha detto...

buongiorno, sono il presidente dell'associazione I DELFINI. Solo oggi vengo a conoscenza delle cose non vere pubblicate dalla Condav e pregherei la signora Nadia Gatti di non menzionare l' Associazione I DELFINI su una richiesta che NON è stata mai avanzata da noi nè al Tar Del Lazio nè tantomeno alla Procura della Repubblica.Mi sembra di ricordare che la signora Nadia era presente al tavolo di confronto con il Ministero e sa benissimo che quella richiesta è stata avanzata dall'avvocato Stanca,e che dopo quella sentenza ho ritenuto mio dovere nei confronti dei danneggiati più gravi far pagare in base alla categoria, vorrei oltresì chiarire che quello non è stato causa di ritardi e pregherei la signora Gatti di occupare il suo tempo a cose ben più importanti invece che dichiarare cose non vere sulla mia Associazione che non si permette e mai si è permessa di sparlare di nessun'altra Associazione normalmente io preferisco parlare alla persona che ho di fronte. Teresa Tosi

carmela ha detto...

E vaiii!
finalmente una notizia VERA!
Grazie presidente dei Delfini,
siccome i miei genitori mi hanno insegnato che se uno sbaglia, deve anche avere gli attributi necessari per chiedere scusa, lo faccio io,anche a nome di mia figlia
Carmela Putorti madre di Alessandra e di Gemma Ferrero

Anonimo ha detto...

Prendo atto di quanto comunicatomi, ma non posso sottrarmi ad una comunicazione dell'avvocato Ferrero, che lei conosce,in qualità di presidente dell'Associazione I DELFINI, mi auguro che la minaccia di tutelare i suoi interessi nelle più opportune sedi giudiziarie sia solo uno "scherzo", poichè una Associazione ONLUS come la nostra, è sempre stata presente nel tutelare unicamente i diritti degli associati e sempre disponibile a qualsiasi chiarimento.Teresa Tosi

carmela ha detto...

a questo non posso rispondere io Presidente, lo farà mia figlia quando rientrerà stasera.
Carmela Putorti

Anonimo ha detto...

prendo atto delle comunicazioni del Presiente dei Delfini Sig.ra Teresa Tosi e mi scuso.
Mi sembrava strano ma mi era venuto un travaso di bile ed essendo domenica, non sapevo come contattare l'associazione.
Problemi risolti.
Gemma Ferrero

Anonimo ha detto...

Che tristezza.!
Non ne posso più di leggere post di buffoni e burattini.
L'unica cosa che ci interessa sono I DECRETI ATTUATIVI e non le Vs becere dispute di persone ignoranti e senza dignità.
Ma quando la piantate e discutete di cose SERIE, DICO COSE SERIE.

Anonimo ha detto...

bravo inizia tu.

Anonimo ha detto...

ma avete letto tutte le altre sentenze delle s.u.? qui di seguito elencate.Corte di Cassazione, SS.UU, sentenza n. 578/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n.579/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n. 580/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n. 582/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n. 583/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n. 584/08
Corte di Cassazione, SS.UU., sentenza n. 585/08

Anonimo ha detto...

se andate sul sito
http://www.studiolegalelrs.it/
le potete anche leggere una x una

Anonimo ha detto...

Salve a tutti, per favore c'è qualcuno che può fare un riassunto delle altre sentenze di Cassazione perchè non sono proprio di facile lettura. Grazie

Anonimo ha detto...

Il Presidente Condav informa che nel comunicato inviato ai propri soci in data 23/01/08 è stato erroneamente inserito il nome della associazione i Delfini nell'elenco delle associazioni che hanno richiesto di riformulare la graduatoria di erogazione della legge 229/05.Per questo motivo si scusa con il Presidente dei Delfini e suoi associati.Si informa che il seguente comunicato è stato inviato anche a tutti i soci Condav.
Presidente Condav Nadia Gatti

Anonimo ha detto...

dunque................................E' improbabile che il MDS emani il D attuativo entro i 90 gg. come si sapeva.

Questo, come vedesi nel caso del D attuativo della legge 229/05.

E' auspicabile anche ,che non vengano inserite troppe VARIABILI e troppi DISTINGUO che avrebbero solo il risultato di rallentare il LAVORO degli uffici preposti.

BISOGNA aspettare quando il DM sarà licenziato definitivamente.

Quindi ancora incertezze.

Sembra di essere ancora a marzo dell'anno scorso...................

mandi,mandi

aster33 ha detto...

@ denj

si con una differenza, però: stavolta abbiamo una legge
Per il decreto attuativo prevedo ALMENO DIECI MESI e, cmq, una miriade di ricorsi se anche stavolta ci saranno i "furbetti" di turno

Anonimo ha detto...

denj

a proposito della causa del 30% che accennai tempo fa e affermai che era stata vinta da una signora.

Sono ancora in attesa di riceverne la copia, dopodichè mi faro premura di mettervi al corrente sia in caso positivo che negativo.

mandi,mandi

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 9284   Nuovi› Più recenti»